Modena: riapre il castello di Formigine | Edilone.it

Modena: riapre il castello di Formigine

wpid-15793_CastelloFormigine.jpg
image_pdf

Ha riaperto sabato 29 settembre u.s. il castello di Formigine (Mo), dopo un restauro premiato con uno speciale riconoscimento dall’Istituto Italiano dei Castelli. Il castello di Formigine è situato nel centro storico della cittadina a pochi chilometri da Modena e costituisce il simbolo di un territorio dall’attuale vocazione industriale, un tempo meta di villeggiatura per la famiglia d’Este. Torna alla fruizione dei visitatori il fascino delle antiche mura, prima occultato dagli interventi postbellici che portarono ad adattare il complesso a residenza municipale.

Il progetto architettonico è stato curato dagli architetti Domenico Biondi e Vincenzo Vandelli, preceduto da una fase conoscitiva articolata in indagini storiche, rilievo sistematico, analisi chimico-fisiche dei componenti, stratigrafia degli elevati, mappatura del degrado e da una delle più rilevanti campagne archeologiche della Regione Emilia-Romagna. Diretto da esperti delle Università di Venezia in collaborazione con le Università di Modena e Reggio Emilia e di Bologna, il restauro ha portato al rinvenimento di 260 sepolture risalenti all’XI secolo, che ha permesso di datare il primo nucleo abitato. Fra il XIV e il XV secolo, in particolare durante il dominio dei Pio di Carpi, la funzione difensiva cedette il posto a quella residenziale. I reperti provenienti dallo scavo archeologico (in parte ancora visitabile nel parco interno) sono visibili nel Museo e nel Centro di documentazione sui castelli dell’area modenese allestito all’interno della rocchetta medievale.

A seguito dei lavori, nella parte rinascimentale sono state allestite la sala del consiglio comunale e di rappresentanza del sindaco, una caffetteria ristorante, una sala matrimoni e spazi per convegni e meeting. Il castello accoglierà spazi espositivi per mostre temporanee e per i prodotti tipici del territorio. Alla fine dell’anno è in programma una mostra dedicata a Carlo Cattelani, collezionista di artisti quali Warhol, Fontana, Burri, Paik, Schifano. Fino al 31 dicembre, il castello sarà visitabile tutti i fine settimana su prenotazione.

Il progetto ha ottenuto il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna ed è stato condotto sotto l’Alta Sorveglianza delle competenti Soprintendenze (Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le Province di Modena e Reggio Emilia).

Per altre informazioni, consultare il sito del comune di Formigine:
http://www.comune.formigine.mo.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Modena: riapre il castello di Formigine Edilone.it