Londra: ristrutturazione a Chinatown | Edilone.it

Londra: ristrutturazione a Chinatown

wpid-15757_chinatown_london_01.jpg
image_pdf

Il progetto è portato avanti da una fondazione di architettura capeggiata dal principe Carlo, la Built Environment, che ha organizzato i primi incontri con i leader della comunità cinese di Londra e con funzionari dell’Amministrazione locale di Westminster, per mettere a punto in concreto e nei dettagli l’ambizioso progetto di ristrutturazione. L’obiettivo di fondo è rendere Chinatown più autenticamente cinese, e allo stesso tempo, fondere meglio gli elementi decorativi cinesi con gli edifici della zona, risalenti all’epoca vittoriana.

In tale ambito, la pittoresca Chinatown al centro di Londra, una delle mete preferite dei turisti, sarà completamente ristrutturata. In nome di una maggiore ‘autenticità’, saranno impiantati alberi originari della Cina e costruite pagode; installati archi di legno ‘made in Cina’, mentre i ristoranti avranno le tradizionali tettoie di pietra sopra la porta di ingresso.

Caotica e coloratissima, la Chinatown di Singapore è il risultato di anni di restauro, ampliamento e opere di ammodernamento di quello che era il distretto cinese della prima metà dell’Ottocento, epoca in cui era solo un piccolo quartiere popolato esclusivamente da uomini cinesi trasferitisi qui dalla zona di Xiamen Fujian in cerca di fortuna.

Per cogliere il colore della Chinatown di un tempo, e conoscere la difficile vita dei primi immigrati cinesi, basta fare tappa all’Heritage Center (in Pagoda Street). Lì, in un piccolo palazzo di due piani vi sono ancora, visitabili, le abitazioni dei primi abitanti del quartiere.

Nel chinese district di Singapore sono presenti edifici di dimensioni, stili e destinazioni d’uso differenti. All’ombra delle svettanti e anonime costruzioni destinate ad abitazioni popolari ci sono le coloratissime shop-house, ovvero le case-bottega, ieri luogo di lavoro e riposo dei negozianti cinesi, oggi ambitissimi appartamenti con affitti da capogiro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Londra: ristrutturazione a Chinatown Edilone.it