Le Grandi Strade della Cultura. Viaggio tra i Tesori d'Italia: 27 e 28 settembre | Edilone.it

Le Grandi Strade della Cultura. Viaggio tra i Tesori d’Italia: 27 e 28 settembre

wpid-gep_2008.jpg
image_pdf

L’Italia partecipa anche quest’anno alle Giornate Europee del Patrimonio con l’apertura gratuita di oltre 1.000 siti culturali, cui si aggiungono oltre 250 realtà individuate da FAI e Autostrade per l’Italia in prossimità della rete autostradale. Due giorni dedicati alla cultura con visite guidate, musei e palazzi aperti per l’occasione, presentazione di eventi e restauri, concerti, convegni e itinerari naturalistici.

Le Giornate Europee del Patrimonio, promosse a partire dal 1991 dal Consiglio d’Europa con il sostegno della Commissione Europea, rappresentano la manifestazione culturale più importante del Continente, la cui partecipazione coinvolge i 49 Stati Membri della Convenzione Culturale Europea firmata nel 1954. L’Italia vi prende parte dal 1995, attraverso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali che con tutti i suoi Istituti territoriali si mobilita per ampliare l’offerta di servizi e realizzare numerose iniziative. Quest’anno la partecipazione adotta lo slogan: “Le Grandi Strade della Cultura. Viaggio tra i Tesori d’Italia“. Per il secondo anno consecutivo il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano e Autostrade per l’Italia saranno partner della manifestazione, un’intesa che nel 2007 ha portato 600.000 presenze, con un aumento dei visitatori di oltre il 60% rispetto alle edizioni passate.

Le tipologie dei beni presenti nella manifestazione sono volutamente diversificate: si spazia dai castelli ai luoghi di culto, dai musei ai palazzi storici, le gallerie, i siti archeologici, gli archivi e le biblioteche. Parchi, grotte e cascate arricchiscono l’offerta della manifestazione.

La Società Autostrade per l’Italia parteciperà con la divulgazione gratuita di materiale promozionale informativo e la realizzazione di numerose iniziative rivolte al pubblico della manifestazione. Inoltre, metterà a disposizione degli infopoint in 20 aree di servizio, presidiati da proprio personale insieme a quello del FAI, per garantire informazioni sulla iniziativa e sui beni aperti in prossimità della rete autostradale.

Tutti i beni la cui apertura è promossa dal FAI e da Autostrade per l’Italia saranno dotati di servizi di visite guidate e di una scheda culturale monografica a cura della Fondazione, per rendere la scoperta dei beni più ricca e coinvolgente.

All’iniziativa aderiscono anche il Ministero degli Affari Esteri – con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero – il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Protezione Civile – con i propri volontari su tutto il territorio nazionale – le Regioni, gli Enti Locali, organizzazioni private, associazioni e, per la prima volta quest’anno, anche il Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e L’Immigrazione – Fondo Edifici di Culto (FEC).

Scarica l’elenco dei beni scelti dal Fai e da Autostrade per l’Italia

Per altre informazioni, consultare il sito http://www.beniculturali.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Le Grandi Strade della Cultura. Viaggio tra i Tesori d’Italia: 27 e 28 settembre Edilone.it