L'Aquila: riapre Palazzetto dei Nobili | Edilone.it

L’Aquila: riapre Palazzetto dei Nobili

wpid-15524_412_palazzettoNobili.jpg
image_pdf

A L’Aquila è stato riaperto Palazzetto dei Nobili, uno degli edifici storici della città messo a repentaglio dal terremoto del 2009. Una riapertura che si carica di significati importanti, considerando che proprio nel Palazzetto, nei mesi scorsi, si era deciso di insediare il Comitato promotore della candidatura dell’Aquila a Capitale Europea della Cultura per il 2019. “Riavere a disposizione questo storico palazzetto è molto importante, visto che qui girava quasi tutta la storia della città” ha detto Fabrizio Magani, direttore regionale per i Beni culturali dell’Abruzzo, intervenendo alla presentazione del completamento dei lavori.

Il restauro del Palazzetto è stato finanziato grazie a un contributo di un milione di euro versato dai deputati e dai dipendenti di Montecitorio. La struttura aveva riportato danni soprattutto nella parte frontale, andata in ribaltamento perché aggiunta in tempi più recenti rispetto al blocco posteriore originario. I restauri realizzati durante gli anni ’90 non avevano portato benefici a livello strutturale, così come il tetto in cemento armato sostituito all’originale in legno aveva rappresentato un fattore decisamente negativo in termini di stabilità.

Insieme al consolidamento strutturale della facciata, altri interventi hanno riguardato le volte del loggiato al primo livello e la volta al di sopra dell’ingresso laterale, dove il cedimento murario aveva causato il distacco e l’incipiente crollo. Infine, i lavori hanno risistemato anche la volta a copertura del grande salone di rappresentanza del Palazzetto, che era crollata sul lato di aggancio al loggiato e riportava perdite negli elementi decorativi in stucco, con forti abbassamenti e sconnessioni di tutto l’impalcato portante e del sistema di centinatura.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’Aquila: riapre Palazzetto dei Nobili Edilone.it