Inizia a primavera il restauro del Colosseo | Edilone.it

Inizia a primavera il restauro del Colosseo

wpid-15658_261_colosseo.jpg
image_pdf

Partiranno a primavera i lavori di restauro del Colosseo. Lo annuncia il sindaco Gianni Alemanno che in passato aveva definito il monumento la sua “inquietudine quotidiana” per lo stato in cui ormai versava. Il costo del rifacimento, finanziato da sponsor privati, si stima sia di circa 20 milioni di euro. Sono previsti nel progetto la pulizia della parte esterna ormai annerita, un’illuminazione ridisegnata ad hoc e una nuova recinzione che sostituirà le attuali antiestetiche inferriate tra le arcate inferiori, nate per evitare ingressi notturni, e infine, il riposizionamento dei metal detector che saranno spostati più all’esterno. I lavori dovrebbero durare almeno un anno.

“In realtà i lavori sono già iniziati a luglio scorso – spiega il commissario straordinario Roberto Cecchi – tutta la parte legata ai pronti interventi, in particolare al piano alto che ha risentito del sisma del 2009, quando le criticità già esistenti nell’area più esposta sono diventate urgenze. Per la parte sottostante sono in corso tre perizie di spesa. L’obiettivo finale è rendere fruibili tutti i livelli, è un peccato che siano tali solo il basamento e il primo piano. Abbiamo approfittato, per andare ad analizzare meglio lo stato del Colosseo, di quanto recita l’ordinanza dell’11 giugno scorso, disposizioni urgenti della Protezione civile, che chiede di garantire allo stesso modo sicurezza e fruizione dei beni”.

I lavori per la messa in sicurezza e l’apertura al pubblico dell’attico, del settore Stern, del terzo ordine e degli ipogei per 1,8 milioni di euro sono già iniziati nell’ambito della programmazione già approvata dal Commissario delegato all’area archeologica Roberto Cecchi e pubblicata nel suo Primo Rapporto. “A questi interventi – spiega il sottosegretario ai Beni culturali, Francesco Giro – si aggiungeranno lavori per la ripulitura del secondo ordine di archi che accoglie le mostre e per ripristinare il decoro nel primo ordine. Sono interventi urgenti che si sono resi indispensabili per contrastare alcuni fenomeni di degrado del monumento”.

Giro spiega che l’obiettivo, è riportare allo splendore l’Anfiteatro Flavio gradualmente, dal 2010 ad inizio 2011, anno delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 140 anni di Roma Capitale. Per quella data, il Colosseo restaurato dovrebbe essere valorizzato anche da una nuova illuminazione di via dei Fori Imperiali, pronta per il 21 aprile 2011, data delle celebrazioni.

Copyright © - Riproduzione riservata
Inizia a primavera il restauro del Colosseo Edilone.it