Il Teatro Lirico di Milano riaprira' nel 2016 | Edilone.it

Il Teatro Lirico di Milano riaprira’ nel 2016

wpid-17672_Lirico.jpg
image_pdf

Era dal 1999, anno della sua chiusura, che lo storico Teatro Lirico di Milano attendeva un intervento di restauro. Oggi a quasi 15 anni da quella data e con la struttura che versa in condizioni avanzate di degrado, è stato annunciato che il Teatro Lirico verrà riqualificato in vista di una riapertura nel 2016: a comunicarlo sono stati gli assessori del Comune di Milano Filippo Del Corno (alla cultura) e Carmela Rozza (ai lavori pubblici). “La cultura è il luogo del rilancio e si deve fare di tutto per superare la crisi, a partire da un luogo simbolo come il Lirico”, ha commentato Rozza, confermando che i 16 milioni di stanziamento per il restauro del Lirico “erano fondi già assegnati alla cultura e alla cultura restano”, riferendosi alle risorse che erano già state attribuite all’assessorato alla cultura per il vecchio progetto dell’ex Ansaldo.

Oltre all’attività principale di spettacolo e rappresentazione, il teatro verrà trasformato in un centro polifunzionale, dove gli spazi si integreranno e dialogheranno tra di loro (il foyer, il bar, il ristorante, ulteriori sale). “Per le dimensioni del teatro e per la configurazione del sistema delle attività culturali in città, il nuovo Lirico sarà senz’altro destinato a diventare uno spazio multidisciplinare”, spiega Del Corno. “Immaginiamo un luogo dedicato alla danza e alla musica, due discipline in stretta relazione tra loro: alla danza, perché manca a Milano un palcoscenico destinato a quest’arte; alla musica, perché è stata la sua vocazione da sempre. Due arti che permettono una forte interazione con i nuovi media, allargando così l’offerta culturale della città”.

Il Teatro Lirico in Via Larga rappresenta uno dei casi più discussi negli ultimi anni circa l’abbandono di edifici storici, anche in pieno centro, nel capoluogo lombardo. Aperto come ‘Teatro alla Cannobiana’ nel 1779 su progetto del Piermarini, il Lirico ha subito nel corso dei decenni tre importanti interventi: il recupero architettonico del 1894 dell’architetto Sfrondini, il restauro dell’architetto Faludi del 1932 e la ristrutturazione-edificazione dell’architetto Cassi Ramelli nel 1939.

Dal 1999, anno della chiusura, sono stati molti i tentativi di recupero andati in fumo, ricostruiti dalla nota del Comune: “Nel 2000 viene indetta una gara a evidenza pubblica, cui partecipano tre concorrenti. Nel 2003, subito dopo l’aggiudicazione all’Ati costituita da Milano Festival Srl e Gestioni Teatrali Srl, il Tar accoglie il ricorso da parte del secondo classificato. Nel 2005, dopo che il Consiglio di Stato dà ragione al Comune, viene stipulata la convenzione con Ati Milano Festival Srl e Gestioni Teatrali Srl. Nel 2008 la Soprintendenza ai Beni culturali sospende i lavori. Il Comune fa ricorso al Tar che lo accoglie, ma i lavori si interrompono per problemi societari degli aggiudicatari”. Ciò fino al 4 giugno 2012, giorno in cui il Comune revoca la concessione all’Ati, aprendo così la strada per una soluzione definitiva.

I lavori per il nuovo Teatro Lirico, che porterà il nome del compianto Giorgio Gaber, verranno attivati nel 2014, pertanto non in tempo per Expo 2015.

 {GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Teatro Lirico di Milano riaprira’ nel 2016 Edilone.it