Il Policlinico Gemelli di Roma si rifa' la classe energetica | Edilone.it

Il Policlinico Gemelli di Roma si rifa’ la classe energetica

wpid-15114_430_gemelliroma.jpg
image_pdf

A 50 anni dalla sua nascita, il Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma si prepara a un ‘restyling energetico’ senza precedenti: grazie a un accordo siglato tra il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini e Stefano Baraldi, prorettore dell’Università Cattolica, verrà avviato un complesso di interventi che puntano a trasformare il Gemelli nell’ospedale più ‘verde’ d’Italia.

Il piano prevede, nell’arco di 5 anni (2013-2017), l’implemento di tecnologie innovative di edilizia sostenibile e la riduzione del consumo energetico mediante l’impiego di fonti rinnovabili, in particolare fotovoltaiche. Parallelamente verrà sviluppata un’attività di studio e monitoraggio sulle condizioni ambientali e le ricadute sulla salute. Concretamente, si punta a ottenere la riduzione dei costi energetici aumentando l’efficienza della struttura, incrementando ad esempio la prestazione dell’involucro da classe energetica F a B, con consumi che passerebbero dal valore attuale di 64 kwh/m2 anno ad un valore di 25 kwh/m2 anno.

L’accordo va a inserirsi nel quadro degli interventi del piano straordinario di ammodernamento edilizio, programmato su tre assi: riorganizzazione sanitaria, messa a norma, innovazione.

La prima tappa del piano è consistita nella verifica dello stato di fatto del livello di efficienza dei sistemi e delle singole componenti, parallelamente alla valutazione economico-finanziaria e ad analisi costi/benefici necessari per definire gli investimenti e le linee di indirizzo di intervento per l’efficientamento energetico. Di seguito si è passati alle prime azioni di energy retrofit su involucro ed impianti, che prevedono operazioni di manutenzione delle strutture edilizie e dei sistemi impiantistici per arrivare infine a individuare alcune linee di indirizzo per gli interventi da predisporre nel complesso di edifici e centrali del Policlinico Gemelli.

Con le azioni di miglioramento energetico dell’edificio, il Policlinico punta anche a ottenere sensibili effetti benefici sui determinanti di salute e la sicurezza delle persone. Per questa ragione l’Istituto di Igiene dell’Università Cattolica implementerà un piano di attività di ricerca mirate all’approfondimento, allo studio, alla valutazione e gestione, alla formazione e alla sorveglianza ambientale e sanitaria. L’obiettivo è sviluppare le migliori competenze scientifiche per la riduzione degli effetti sulla salute e sulla sicurezza delle persone all’esposizione a inquinanti, attraverso analisi economiche per valutare i costi/benefici degli interventi e la “governance” energetico-ambientale, ovvero attraverso tecnologie digitali avanzate atte a identificare fattori o situazioni di rischio tossicologico chimico, fisico e microbiologico, la cui prevenzione è cruciale in ambienti di tipo sanitario.  

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Policlinico Gemelli di Roma si rifa’ la classe energetica Edilone.it