Il nuovo volto del Lombroso | Edilone.it

Il nuovo volto del Lombroso

wpid-15583_349_home.jpg
image_pdf

Il padiglione Lombroso all’interno del complesso del San Lazzaro di Reggio Emilia, fu concepito nel 1891 come reparto per malati cronici tranquilli, nel 1911 fu poi trasformato per ospitare ‘pazzi criminali dimessi’ quindi, dal 1972, venne gradualmente abbandonato. Ora diventerà sede del Museo di Storia della Psichiatria.

Un progetto che nasce dalla necessità di rendere pubblico e valorizzare lo straordinario patrimonio di materiali esistenti all’Istituto san Lazzaro e che unico nel suo genere in Italia. I lavori di restauro sono durati due circa due anni e sono costati più di 3 milioni di euro, suddivisi tra Ministero del Beni Culturali e Comune di Reggio, ma ora l’area va a integrarsi perfettamente nel Campus universitario del San Lazzaro. Il risultato è la restituzione alla città non solo di un pezzo importante della sua storia, ma anche di un opzione culturale che come ha detto il sindaco Graziano Delrio nel tagliare il nastro inaugurale «sappia mescolare innovazione e storia, perché innovare non significa cancellare la propria storia né farsi tener incatenato al passato».

L’Ausl, proprietaria dell’immobile, lo ha ceduto in comodato d’uso gratuito al Comune per 29 anni, nell’ambito del Programma di riqualificazione urbana dell’area San Lazzaro. L’impegno dell’ente pubblico in tal senso, infatti, continua. ‘Si chiude un cantiere – ha sottolineato il sindaco Graziano Delrio – e se ne apre un altro. A pochi metri dal ‘Lombroso’, è infatti iniziata la riqualificazione del padiglione Vittorio Marchi, che ospiterà lo studentato e i laboratori di ricerca ed entro l’autunno sarà attiva la metropolitana di superficie. Quindi continueranno i lavori sul patrimonio arboreo, sugli interventi per la sede dell’Istituto zooprofilattico e per i laboratori universitari. E’ stata inaugurata una mostra dedicata alla storia del San Lazzaro che rimarrà aperta su prenotazione sino all’8 gennaio prossimo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il nuovo volto del Lombroso Edilone.it