Il Ninfeo del Pincio torna a risplendere | Edilone.it

Il Ninfeo del Pincio torna a risplendere

wpid-15545_389_ninfeopinciod.jpg
image_pdf

Dopo sette mesi di lavori, è stato terminato l’intervento di restauro del muro di contenimento di Piazza Napoleone I, vale a dire il prospetto monumentale del Pincio che si affaccia su Piazza del Popolo, e che costituisce sicuramente uno dei più suggestivi luoghi della capitale.

L’intervento giunge a conclusione di un più ampio quadro di recupero architettonico per l’area, che ha portato prima alle sistemazione dell’ampia spianata del piazzale e poi ad altri interventi di restauro del parco ottocentesco.

Oltre al recupero della vasca interna al ninfeo e alla sostituzione dell’impianto, sono state recuperate e restaurate le decorazioni ancora esistenti sulle volte e sui pilastri. È stata recuperata anche la fontana all’interno delle tre arcate, e gli impianti idrici e di illuminazione sono stati completamente rinnovati. Sistemata inoltre la balaustra in travertino e messa in atto un’ampia revisione dei marmi delle colonne e dei capitelli del ninfeo.

Rimossi anche i graffiti e le croste e radicamenti che, incuneatisi fra i paramenti, ne avevano provocato distacchi e sconnessioni profonde.

Un intervento eseguito nei più rigorosi principi del restauro conservativo e realizzato dall’impresa Sac spa a un prezzo inferiore al valore di mercato, al fine di lasciare un segno sulla città. Un costo totale di 1,3 milioni di euro lordi, stanziati dal Comune.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Ninfeo del Pincio torna a risplendere Edilone.it