I vincitori del Premio Riuso 2013, per la rigenerazione urbana | Edilone.it

I vincitori del Premio Riuso 2013, per la rigenerazione urbana

wpid-18747_saie.jpg
image_pdf

Sono stati annunciati i vincitori della nuova edizione del Premio Riuso, il concorso dedicato ai temi della rigenerazione urbana e alla sostenibilità energetica nelle città. Riuso è un progetto promosso dal Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori e dal Saie 2013, il Salone internazionale dell’innovazione in edilizia, in programma a Bologna Fiere dal 16 al 19 ottobre 2013, e che quest’anno metterà al centro dell’attenzione proprio il tema del Better Building, il “costruire bene”, nella Smart City, ovvero in quartieri e città intelligenti. Il salone bolognese ospiterà la cerimonia ufficiale di consegna dei premi mercoledì 18 ottobre alle ore 10, con la partecipazione del Ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando.

I vincitori sono Alonso Gonzalo, con “Accessible Ridabeo”, per la sezione “Architetti e Ingegneri”; Carlo Roccafiorita, con “Periferica, un festival di rigenerazione urbana per la periferia di Mazara del Vallo”, per la sezione “Pubbliche Amministrazioni, enti pubblici, fondazioni e associazioni”; Maria Lucia D’Alessio, con “Totems Eco – Logiques, Abitare sostenibile a Lione” , per la sezione “Tesi di laurea e Master”.

Secondo la giuria, i tre progetti vincitori, scelti tra oltre 400 proposte, sono “esempi, rispettivamente, di come si possa intervenire in modo efficace in uno spazio pubblico degradato, riqualificandolo; del valore sociale della buona architettura; di come possa essere affrontato, in modo originale, il problema della densificazione della città, dei nuovi modi dell’abitare, del miglioramento dell’efficienza energetica e della sicurezza”.

“L’identificazione delle politiche di rigenerazione urbana sostenibile rappresenta, per gli architetti italiani, un’irripetibile ed ormai imperdibile occasione per stimolare concretamente la riqualificazione – architettonica, ambientale, energetica e sociale – delle città italiane, per consentire ai cittadini una migliore qualità dell’habitat, nonché, in questo momento di crisi, per agganciare lo sviluppo”, ha dichiarato il Cnappc commentando i premi.

“Quello che ci attende è una vera e propria sfida culturale verso un modello di sviluppo fondato su una maggiore consapevolezza e sensibilità ambientali dalle quali non possiamo più prescindere”, conclude il Consiglio. “Il Riuso, ovvero la rigenerazione sostenibile dei territori e delle città, deve senza indugio alcuno diventare un Programma Nazionale che Governo e Parlamento devono fare propri affinché rappresenti una delle scelte politiche fondamentali del Paese”.

Copyright © - Riproduzione riservata
I vincitori del Premio Riuso 2013, per la rigenerazione urbana Edilone.it