Centro per la Conservazione e il Restauro a Matera | Edilone.it

Centro per la Conservazione e il Restauro a Matera

wpid-15795_Matera.jpg
image_pdf

Un Centro per la Conservazione e il Restauro sarà realizzato nella città di Matera in base al Protocollo d’Intesa sottoscritto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da un lato, e Regione Basilicata, Provincia e Comune di Matera, nonché Fondazione Zetema, dall’altro.

Con il suddetto documento, gli enti interessati si impegneranno a collaborare per avviare tutte le attività mirate alla costituzione della struttura, prevista nel nuovo codice dei beni culturali e del paesaggio, nonché dell’annessa Scuola di Alta Formazione e Studio per l’insegnamento di Conservazione e Restauro.

Il Centro sarà sede di attività di ricerca, sperimentazione, studio, documentazione ed attuazione di interventi di conservazione e restauro di particolare complessità. Spetterà al Mibac il compito di fornire l’opportuna competenza per quanto riguarda i settori riguardanti le attività affidate al Centro, nonché di organizzare corsi di formazione e specializzazione.
La Regione Basilicata, la Provincia e il Comune di Matera garantiranno l’attivazione e il funzionamento della scuola di alta formazione e studio, mentre la Fondazione Zetema offrirà il supporto per le attività di insegnamento all’interno della scuola.

La città di Matera è stata scelta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in virtù della collocazione geografica – al centro dell’Italia Meridionale -, per la sua dotazione delle necessarie infrastrutture e di una sede della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico.

L’Amministrazione Comunale punta, con questo impegno, ad offrire ai giovani ulteriori occasioni di sviluppo e a rendere la città di Matera punto di riferimento nazionale nel restauro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Centro per la Conservazione e il Restauro a Matera Edilone.it