Auditorium del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara | Edilone.it

Auditorium del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara

wpid-15844_Frescobaldi.jpg
image_pdf

Conclusi da qualche settimana i lavori di restauro dell’antica facciata dell’Auditorium del Conservatorio G. Frescobaldi (ex Ospedale S. Anna) di Ferrara, che dà sulla Piazzetta S. Anna.

L’intervento è stato condotto grazie al contributo delle Fondazioni “Lascito Niccolini” e “Magnoni Trotti”, entrambi facenti capo alla Fondazione della Cassa di Risparmio di Ferrara, che hanno totalmente coperto i costi previsti, circa 100.000 euro. Il contributo offerto dai due enti ha consentito di compiere un altro passo in avanti nella strategia di valorizzazione di un centro nodale di grande interesse architettonico della città di Ferrara, come quello rappresentato dall’Auditorium.

La facciata dell’edificio è tornata alla fruizione dei cittadini restituita al suo antico splendore, sottratta così al degrado nella quale da anni era stata abbandonata e posta in armonia con gli interventi di restauro che hanno interessato l’intera area, ripresentata ora ai ferraresi con una eccezionale prospettiva visiva, che rende il luogo uno degli angoli più suggestivi ed accoglienti di tutto il centro storico.

La Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Ravenna, sotto la direzione dell’Arch. Andrea Alberti (il quale ha effettuato la scelta degli esecutori delle opere e dei consulenti scientifico-tecnici), ha curato l’esecuzione di lavori. Il completamento degli stessi dovrebbe avvenire ad opera del Comune di Ferrara; riguarda l’eliminazione del precedente parcheggio e la sua trasformazione in una vera e propria piazzetta, ciò che consentirà di aggiungere un’ulteriore area pedonale al centro storico, oltre a rendere lo spazio perfettamente utilizzabile anche per eventi all’aperto di musica e spettacolo.
Il completamento del restauro della facciata consentirà inoltre di avviare le procedure per riaprire l’accesso alla cella del Tasso, uno degli spazi più suggestivi della città, ma anche uno dei meno conosciuti, proprio a causa dello stato di degrado dell’area, che ne impediva letteralmente l’accesso.

Altro passo significativo nel complesso percorso per il più impegnativo restauro, quello dell’interno dell’Auditorium, è stato compiuto il 1 febbraio scorso. Il gruppo di lavoro costituitosi presso le facoltà di Architettura e di Ingegneria dell’Università di Ferrara, coordinato dall’Arch. Andrea Massarente, ha presentato al Conservatorio di Ferrara, ente committente dei lavori, alla Fondazione Carife e alla Soprintendenza, il risultato della prima parte del lavoro di ricerca, che ha consentito di raccogliere una rilevante quantità di informazioni, di dati, di rilievi sulla struttura, sui materiali usati, sugli impianti, sul contesto architettonico. Essi costituiranno la base per la stesura del progetto vero e proprio, che sarà avviato entro il corrente mese, e che terrà conto soprattutto dell’esigenza di utilizzo flessibile della sala dell’Auditorium. Fatte salve le esigenze di tutela e quelle legate alle attività di formazione e di produzione musicale del Conservatorio, il progetto andrà infatti nella direzione di dotare il cento storico di una attrezzatissima ed accogliente sala per congressi, in modo da consentire anche l’apertura di vie nuove di investimento nel turismo congressuale, che il centro di Ferrara avrebbe tutti i requisiti per poter ospitare.

Copyright © - Riproduzione riservata
Auditorium del Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara Edilone.it