Verifica di congruita', nuovo accordo tra Casse edili e Ance | Edilone.it

Verifica di congruita’, nuovo accordo tra Casse edili e Ance

wpid-17904_lavoratoriedili.jpg
image_pdf

L’Ance, Associazione nazionale costruttori edili, e tutte le Casse edili (Aci – Produzione e lavoro, Anaepa – Confartigianato, Cna – Costruzioni, Fiae – Casartigiani, Claai – Aniem), hanno firmato lo scorso 25 luglio l’accordo nazionale relativo al tema della verifica dell’incidenza minima della manodopera sul valore dell’opera, la cosiddetta congruità.

E’ stato ribadito l’obbligo per tutte le Casse edili di attuare la procedura per la verifica della congruità prevista dagli accordi nazionali. Al fine di monitorare attentamente la situazione, le Casse edili sono state incaricate di segnalare alla Cnce, Commissione nazionale paritetica per le Casse edili, le eventuali anomalie riscontrate.

La Cnce d’altro canto è tenuta al monitoraggio dell’andamento dell’intera procedura e a riferire le risultanze alle parti sociali nazionali per i conseguenti interventi. Va sottolineato, inoltre, che è stata prorogata al 1 ottobre 2014 la data prevista per la verifica di congruità come requisito imprescindibile per il rilascio del Durc regolare, rispetto a quella indicata al punto 6) della Delibera n.1/2012, come modificata dall’accordo nazionale 25 luglio 2012.

Copyright © - Riproduzione riservata
Verifica di congruita’, nuovo accordo tra Casse edili e Ance Edilone.it