I migliori muratori d'Italia vengono da Frosinone e Venezia | Edilone.it

I migliori muratori d’Italia vengono da Frosinone e Venezia

wpid-18919_Fotovincitoribr.jpg
image_pdf

Vengono da Frosinone e Venezia i migliori muratori d’Italia, classificatisi al primo posto nella sesta edizione della sfida nazionale di Ediltrophy 2013, la gara di arte muraria organizzata dal Formedil (Ente nazionale per la formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia), con il patrocinio di Cnce (Commissione nazionale paritetica per le casse edili) e Cncpt (Commissione nazionale per la prevenzione infortuni) e in collaborazione con il Saie e con Iiple (Scuola Edile di Bologna). Un importante riconoscimento è stato inoltre conseguito con i patrocini di Inail (Istituto nazionale per l’ assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) e del Consiglio nazionale geometri e geometri laureati.

La finale nazionale, tenutasi sabato 19 ottobre in fiera, ha visto prevalere per la categoria junior i giovani concorrenti dell’Ente Scuola Edile di Frosinone Luigi Quattrociocchi e Lucio Fontana che hanno ottenuto il punteggio di valutazione più alto di tutte le squadre in gara sia senior che junior.

Per la categoria senior il primo posto in classifica è andato alla coppia composta da Ionut Traian Gutu e Awal Muhammed originari rispettivamente di Romania e Ghana e selezionati dalla Scuola Edile di Venezia.

Per la categoria junior sono risultati secondi i fratelli Cristian e Marcel Bogdan Popa, della Scuola Edile Lucchese, e terzi Simone Marroccu e Andrei Robert Tampu, dell’Ente Scuola Cipe-T Torino.

Mentre per la categoria senior il secondo posto è andato ad Alfio Merlo e Pietro Pomellitto, della Scuola Edile Novarese, davanti a Marcello Riccioli e Orazio Puglisi, dell’Ente Scuola Edile Catania, che hanno ricevuto il terzo premio.

Il premio speciale dedicato alla qualità e la sicurezza sul lavoro è andato a pari merito alla squadra senior composta dai fratelli Giusto e Michele Levantino, vincitori delle selezioni regionali della Toscana e provenienti dall’Ente Pisano Scuola Edile e agli allievi junior del Centro di Formazione Maestranze Edili di Napoli, Luigi Melillo e Michele De Cicco.

L’iniziativa ha messo alla prova i concorrenti nella realizzazione “a regola d’arte” di una muratura antisismica ad alta efficienza energetica con uso di laterizi, composta da blocchi di muratura armata e faccia vista. Un manufatto che ha consentito di evidenziare il lavoro svolto dal sistema delle 104 Scuole edili coordinate dal Formedil nella promozione di un’edilizia sicura, verde e capace di garantire edifici stabili e resistenti. L’edizione 2013 di Ediltrophy è stata dedicata infatti non solo alla sicurezza sul lavoro – tema da sempre al centro della manifestazione – ma anche la tutela dell’ambiente e del territorio.

Ad affrontarsi sono stati 46 operai italiani e stranieri di età compresa tra 16 e 61 anni, divisi i 10 squadre junior, composte da giovani apprendisti o giovanissimi allievi, e 13 coppie di mastri senior. Si tratta dei vincitori delle selezioni regionali, che hanno superato le gare svoltesi in 14 città coinvolgendo 120 di operai e apprendisti di 15 regioni e 69 province. Tutti i muratori hanno lavorato per 5 ore, mettendo in campo esperienza, abilità e qualità del lavoro.

Copyright © - Riproduzione riservata
I migliori muratori d’Italia vengono da Frosinone e Venezia Edilone.it