Pompei: la nuova stazione di Eisenman | Edilone.it

Pompei: la nuova stazione di Eisenman

wpid-VedutaPompei.jpg
image_pdf

Lo scorso 16 gennaio l’architetto Peter Eisenman ha presentato a Napoli le stazioni della Circumvesuviana progettate per Pompei, Santuario e Villa dei Misteri. Tra le autorità, l’assessore regionale ai Trasporti Ennio Cascetta, il presidente della Commissione Trasporti del Consiglio regionale Pasquale Sommese e il sindaco di Pompei Claudio D’Alessio. Insieme a loro, l’architetto Alessandro Gubitosi, collaboratore di Eisenman dallo studio di Napoli.

L’inizio dei lavori è previsto per aprile-maggio, mentre la conclusione per il 2010. Eisenman ha progettato il tratto che riguarda Pompei, ma la riqualificazione interessa la linea che tocca Torre Annunziata, Boscotrecase, fino a Castellammare.

Il progetto prevede la spesa di cinquecento milioni di euro, tutti già finanziati, con incarico affidato dalla Regione a un concessionario costituito da un pool di imprese coordinate dall’Ansaldo, che mira, oltre che a migliorare l’uso della ferrovia, a riqualificare l’intero territorio. Entro il 2009 sarà aperto il primo tratto che eliminerà cinque passaggi a livello e Boscotrecase e Boscoreale avranno nuove stazioni. Roma-Pompei sarà percorribile in un’ora e mezza, scendendo dall’Alta Velocità per prendere la Circum e arrivare direttamente nella stazione Pompei firmata da Eisenman.

L’edificio della nuova stazione assomiglierà nella sua forma planimetrica a un ragno che proietta la sua tela all’interno del tessuto urbano esistente, con una grande copertura in vetro e acciaio al di sopra di un ampio spazio pedonale. L’area coperta da un sistema di griglie sovrapposte sarà abbellita con una piazza, giardini, panchine e fontane.

Sarà realizzata anche una integrazione tra la stazione di Pompei-Santuario e quella di Villa dei Misteri per la quale è prevista la ristrutturazione dell’edificio esistente. Le stazioni saranno unite da un percorso pedonale.

Nella progettazione della nuova stazione di Pompei-Santuario, l’architetto statunitense Peter Eisenman si è ispirato all’idea di unire passato e presente proiettando la città verso il futuro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Pompei: la nuova stazione di Eisenman Edilone.it