PMI: garanzie sui finanziamenti bancari in Toscana | Edilone.it

PMI: garanzie sui finanziamenti bancari in Toscana

wpid-EdiliziaAbitativa.jpg
image_pdf

Sulla base di un accordo recentemente stipulato dalla Regione Toscana con alcuni istituti bancari, al fine di favorire l’accesso al credito delle microimprese e delle piccole e medie imprese, si prevede lo stanziamento di vari fondi per la concessione di garanzie sui finanziamenti bancari. Il settore costruzioni è contemplato in alcuni di tali fondi, esposti qui di seguito:

– Fondo speciale rischi per la prestazione di garanzie e cogaranzie: presta garanzie e cogaranzie per nuove imprese, per il microcredito, i processi di internazionalizzazione, per il Consolidamento debiti a breve, per la partecipazione nel capitale di rischio di società di capitali, per l’agricoltura e la pesca;

– Fondo di garanzia per gli investimenti: presta garanzie alle piccole e medie imprese per investimenti nell’industria manifatturiera e nel settore delle energie rinnovabili;

– Fondo di garanzia docup 1.3.1 2000 – 2006: presta garanzie alle piccole e medie imprese ubicate nelle aree obiettivo 2 o phasing out della Regione Toscana (compresa Fucecchio) su finanziamenti e leasing a fronte di investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali, servizi di consulenza, per partecipazioni a fiere e esposizioni per i settori di estrazione di minerali, costruzioni, commercio, alberghi e ristoranti, attività di supporto ed ausiliarie dei trasporti, ricerca e informatica;

– Fondo regionale di controgaranzia: pesta la controgaranzia ai garanti (Confidi) delle piccole e medie imprese su consolidamenti e su finanziamenti a fronte di investimenti in immobilizzazioni materiali, immateriali, servizi di consulenza, per partecipazioni a fiere e esposizioni per i settori di estrazione di minerali, costruzioni, commercio, alberghi e ristoranti, attività di supporto ed ausiliarie dei trasporti, ricerca e informatica;

– Fondo prestiti partecipativi docup 1.3.2 2000 – 2006: presta garanzie alle piccole e medie imprese ubicate nelle aree obiettivo 2 o phasing out della Regione Toscana e costituite in forma di società di capitali per i settori di attività manifatturiere, estrazione di minerali, costruzioni, commercio, alberghi e ristoranti, attività di supporto ed ausiliarie dei trasporti, ricerca e informatica.

L’ accordo è valido fino al 2010.

Copyright © - Riproduzione riservata
PMI: garanzie sui finanziamenti bancari in Toscana Edilone.it