Paulo Mendes da Rocha, vince il “Pritzker Architechture Prize 2006” | Edilone.it

Paulo Mendes da Rocha, vince il “Pritzker Architechture Prize 2006”

wpid-PauloMendesdaRocha.jpg
image_pdf

Assegnato al progettista brasiliano Paulo Mendes da Rocha il noto Premio internazionale alla carriera visto come un Nobel dell’architettura e come il più elevato riconoscimento in campo professionale.
Fondato nel 1979 dalla famiglia Pritzker di Chicago e gestito attraverso la fondazione Hyatt il premio viene attribuito ogni anno ad un architetto vivente.
La cerimonia di consegna, itinerante di anno in anno nel mondo, proprio in omaggio all’architettura di altre epoche storiche e/o di altri artisti già insigniti, questo anno si svolgerà il 30 maggio 2006 presso il Dolmabahçe Palace, uno dei luoghi più affascinanti di Istanbul, in Turchia.
Questo il luogo prescelto per l’edizione 2006, perché, come spiega il Presidente della Fondazione Hyatt, Thomas Pritzker, “si spera d’incrementare la consapevolezza dell’architettura in una nazione che è storicamente stata per molti secoli, il crocevia tra est ed ovest”.
Paulo Mendes da Rocha è stato nominato vincitore dell’anno in corso, principalmente per la “profonda comprensione della poetica dello spazio degli edifici da egli firmati nel corso della sua lunga carriera di oltre sessanta anni” (così si legge nella motivazione espressa formalmente dalla giuria).
Figlio di madre italiana e padre (ingegnere) brasiliano, Mendes da Rocha, 77 anni è autore di numerosi progetti realizzati per Musei, Fondazioni, scuole, Banche, per lo più in Brasile e particolarmente nel circondario di San Paolo, città in cui risiede dall’infanzia.
Rio de Janeiro e dintorni, sono le sedi in cui ammirare la gran parte degli edifici di sua creazione.
Di questi stessi luoghi, (sempre secondo la motivazione della giuria), della loro effervescenza ed unicità, del legame con la loro storia, è evocata la memoria in tutte le realizzazioni dell’architetto brasiliano.
Varcati i confini del proprio paese per lavorare altrove per la prima volta nel 1969, con il Padiglione brasiliano per l’Expo di Osaka in Giappone, Mendes da Rocha ha successivamente lavorato soprattutto nel nord della Spagna, dove è attualmente impegnato nel progetto di una “città tecnologica” per l’Università di Vigo.
Già insignito di altri prestigiosi premi nel corso di quella che è stata definita una “solida carriera dallo stile personale”, Mendes da Rocha il 30 maggio 2006 sarà il secondo architetto brasiliano nella storia a ricevere questo ambito riconoscimento insieme alla somma di $100.000 e alla relativa medaglia in bronzo, il primo fu Oscar Niemeyer, il famoso progettista di Brasilia, che vinse il premio nel 1988.
Ad oggi gli unici italiani ad aver vinto il Pritzker sono Aldo Rossi (1990) e Renzo Piano (1998).

Copyright © - Riproduzione riservata
Paulo Mendes da Rocha, vince il “Pritzker Architechture Prize 2006” Edilone.it