Palermo: Città-Porto | Edilone.it

Palermo: Città-Porto

wpid-Portus.jpg
image_pdf

Avviata il 15 ottobre 2006, si terrà fino al 14 gennaio 2007 a Palermo «Città-Porto» nell’ambito del progetto «Sensi Contemporanei», la prima esposizione realizzata dalla Fondazione della Biennale di Venezia lontano dalla laguna, nella sua storia più che centenaria.

La X mostra Internazionale d’Architettura della biennale di Venezia Biennale ha il tema centrale della progettazione della città, dall’infrastruttura urbana alle dinamiche sociali, con una impareggiabile prospettiva internazionale sul rapporto architettura, società e governabilità.

Nella città di Palermo, la sezione «Città-Porto» è stata curata dal prof. Rinio Bruttomesso, docente di Urbanistica allo Iuav di Venezia. Il tema del rilancio del porto, un tempo incrocio di culture è divenuto oggi obiettivo primario da coniugare con il problema del mare, sempre più distante dai cittadini. Il progetto è quello di fare del mare una leva di sviluppo che attragga investimenti e dia anche occupazione vera. Per questo il Comune si è dotato di un piano organico con progetti e interventi che riguardano l’intera costa.

La sezione palermitana comprende quattro mostre in tre diversi siti espositivi. La prima, «Città-Porto. Local Gate to the Global Market», accolta nella splendida dimora ottocentesca Forcella- De Seta, messa a disposizione dall’Ance siciliana, è curata da Italo Rota ed è realizzata in collaborazione con Puertos del Estado. Si espongono immagini di 15 città portuali di diversi continenti: Oslo, Helsinki, Liverpool, Edimburgo, Rotterdam, Rosario, Valparaiso, Rio de Janiero, San Francisco, Città del Capo, Incheon, Yokohama, Sydney, Genova, Venezia. I protagonisti del progetto sono: comuni, regioni, province; investitori privati; le università.

La seconda mostra, dal titolo «Città-Porto. Grande Sud», allestita nel nuovo spazio di San Erasmo, espone 10 aree portuali del Sud dell’Italia per offrire un’immagine complessiva delle iniziative di riqualificazione del fronte d’acqua urbano-portuale. Le città siciliane sono Catania, Messina, Siracusa e Trapani. La terza esposizione si chiama «Città-Porto. Palermo, Mediterraneo» ed è ospitata sempre nei locali di San Erasmo. E’ dedicata all’esperienza che Palermo sta portando avanti nella riorganizzazione del suo porto e del suo fronte mare, quali ad esempio i lavori per 5 milioni di euro per recuperare il Castello a Mare, complesso architettonico fra i più antichi e suggestivi della città.

L’ultima mostra, è legata al «Premio di Architettura Portus», allestita a cura di Expa nelle antiche scuderie di Palazzo Cefalà. La commissione sarà presieduta Il premio, la cui commissione è presieduta da Richard Burdett, architetto e urbanista a Londra. vedrà confrontarsi architetti, ingegneri e paesaggisti under 40, che dovranno definire soluzioni di riassetto di zone urbane di waterfront, individuate nelle 7 regioni del Sud Italia. Tutto ciò che si farà a Palermo potrà essere visto su Internet.

Per ulteriori informazioni consultare il sito:
http://www.premioportus.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Palermo: Città-Porto Edilone.it