Ricorso contro gli estimi catastali: la Cassazione riconosce la 'class action' | Edilone.it

Ricorso contro gli estimi catastali: la Cassazione riconosce la ‘class action’

wpid-418_Catasto.jpg
image_pdf

Corte di Cassazione Civile, Sez. V, sentenza n. 4490 del 22 febbraio 2013

Massima:

In relazione al processo tributario, non sussiste alcuna incompatibilità con l’istituto del litisconsorzio improprio ex art. 103 c.p.c., tenuto conto che nel procedimento tributario, così come delineato dal D.Lgs. n. 546 del 1992, non vi è alcuna norma in merito al cumulo dei ricorsi. Ed infatti, se l’art. 14 del citato D.Lgs. disciplina l’ipotesi del litisconsorzio necessario, mentre il successivo art. 29 la riunione ad opera del Presidente della Sezione dei ricorsi aventi lo stesso oggetto o connessi tra loro, l’art. 1, comma 2, del predetto D.Lgs., contiene il rinvio alle norme del codice di procedura civile per quanto non disposto dal decreto e nei limiti della loro compatibilità con le norme dello stesso. Ne deriva, dunque, l’applicabilità nel processo tributario dell’art. 103 c.p.c.

 Scarica la sentenza in versione integrale (.pdf)

Copyright © - Riproduzione riservata
Ricorso contro gli estimi catastali: la Cassazione riconosce la ‘class action’ Edilone.it