Milleproroghe 2015, che cosa cambia sull'attestazione Soa | Edilone.it

Milleproroghe 2015, che cosa cambia sull’attestazione Soa

Il decreto Milleproroghe, convertito in legge e in vigore dal 1° marzo 2015, rivede i termini per di utilizzato dell'attestazione Soa. Vediamo come

wpid-26227_impresaedile.jpg
image_pdf

E’ stata approvata la legge di conversione del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative, il cosiddetto Milleproroghe. E’ entrato in vigore dal 1° marzo 2015 ed visibile sulla Gazzetta Ufficiale qui.

Sono molte le novità del Milleproroghe 2015 che toccano da vicino l’edilizia e le professioni tecniche, dallo smaltimento rifiuti agli appalti per l’edilizia scolastica, dal conto termico per gli impianti fotovoltaici al Sistri. Vediamo qui quali sono le novità in materia di qualificazione imprese – Soa




Attestazione Soa (art. 8 commi 8 e 9)

Il Milleproroghe 2015 ha prorogato i termini relativi alla possibilità di utilizzare, per la dimostrazione dell’adeguata idoneità tecnica e organizzativa, l’attestazione Soa in luogo della presentazione dei certificati di esecuzione dei lavori, per consentire una più ampia concorrenza nelle procedure di affidamento a contraente generale ed eliminare il rischio effettivo di creare un circolo chiuso ed inaccessibile di soggetti qualificati. In particolare:

a) è prorogato al 30 giugno 2015 il termineper le iscrizioni richieste o rinnovate per cui il possesso del requisito speciale di adeguata idoneità tecnica e organizzativa può essere sostituito dal possesso di attestazioni Soa per importo illimitato in non meno di tre categorie di opere generali per la Classifica I, in non meno di sei categorie, di cui almeno quattro di opere generali per la Classifica II e per la Classifica III, in nove categorie, di cui almeno cinque di opere generali (art. 189, comma 5, del D.lgs. n. 163/2006, Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE);

b) è prorogato al 31 dicembre 2015 il termine entro cui i soggetti in possesso di attestazioni Soa per classifica illimitata, possono documentare l’esistenza del requisito a mezzo copia conforme delle attestazioni possedute (art. 357, comma 27, del Dpr n. 207/2010, Regolamento del Codice dei contratti pubblici).

L’autore


Giorgio Tacconi

Nato a Milano nel 1956, laureato in giurisprudenza, svolge come libero professionista attività di comunicazione, informazione e consulenza tecnico-giuridica in tema di sicurezza negli ambienti di lavoro, tutela dell’ambiente e sostenibilità, responsabilità sociale d’impresa. Ha collaborato come autore di testi, siti e banche dati con Cedis, McGrawHill, Eco-comm, De Agostini, Rcs, Conde Nast, LifeGate, Sistemi Editoriali, Giappichelli.

Copyright © - Riproduzione riservata
Milleproroghe 2015, che cosa cambia sull’attestazione Soa Edilone.it