New York, scelti gli architetti per due torri Ground Zero | Edilone.it

New York, scelti gli architetti per due torri Ground Zero

wpid-groundzero.jpg
image_pdf

NEW YORK – L’architetto britannico Richard Rogers , che con Renzo Piano è coprogettista con del Centro Pompidou di Parigi, ed é al lavoro sul Centro Congressi Jakob Javits di New York, è stato scelto per il progetto della Torre Tre, uno dei nuovi grattacieli che sorgeranno a Ground Zero. Rogers è stato scelto da Larry Silverstein, il costruttore che detiene il contratto di affitto a lungo termine sul terreno dell’ex World Trade Center. Silverstein ha scelto anche un architetto giapponese, Fumihiko Maki, per il progetto della Torre Quattro. Per Rogers il mandato per la Torre Tre è il quarto progetto a New York: oltre al Javits Center l’architetto è impegnato nel rifacimento del lungo-baia nella punta sud di Manhattan e in una espansione da un miliardo di dollari degli studi cinematografici Silvercup a Queens. “I progetti per i due grattacieli cominceranno immediatamente”, ha detto Silverstein. I due architetti si aggiungono ad altri grossi nomi impegnati a Ground Zero: tra questi Daniel Libesking e David Childs per la Freedom Tower, Norman Foster per la Torre Due, Michael Arad per il memoriale, Santiago Calatrava per la stazione dei treni per il New Jersey e Frank Gehry per un nuovo teatro.

Fonte: AGE

Copyright © - Riproduzione riservata
New York, scelti gli architetti per due torri Ground Zero Edilone.it