Milleproroghe: sì definitivo del Senato | Edilone.it

Milleproroghe: sì definitivo del Senato

wpid-EdificioTorino.jpg
image_pdf

Nella seduta pomeridiana del 27 febbraio il Senato ha convertito in legge il decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 (approvato dalla Camera lo scorso 20 febbraio), recante “proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria” (ddl 2013, cosiddetto “milleproroghe”).

Con la legge di conversione sono state confermate alcune previsioni, ma sono state anche introdotte alcune nuove norme.

Segue un riepilogo delle disposizioni contenute nel provvedimento, riguardanti il settore dell’edilizia.

Regime transitorio norme tecniche costruzioni
E’ prorogato al 30 giugno 2009 il precedente termine fissato al 31 dicembre 2007 per il periodo transitorio in cui è possibile applicare in modo facoltativo le nuove disposizioni delle norme tecniche approvate con il DM 14 gennaio 2008, le norme tecniche del DM 14 settembre 2005, le norme del D.M. del 9 gennaio 1996 (Cemento armato) del D.M. 16 gennaio 1996 (carichi e sovraccarichi), del D.M.16 gennaio 1996 (costruzioni in zone sismiche), del D.M. 20 novembre 1997 (Edifici in muratura), del D.M. 11 marzo 1988 (terreni, rocce e stabilità dei pendii) e al D.M. 4 maggio 1990 (ponti stradali).

Arbitrati
Con l’inserimento di due commi all’art.15, viene confermata la sospensione degli arbitrati negli appalti pubblici disposta dall’articolo 3, commi 19, 20, 21 e 22 della legge n. 244/2007 (Finanziaria 2008) e, con le modifiche introdotte dalla legge di conversione, viene prorogato al 30 giugno 2008 il termine per la costituzione dei collegi arbitrali di cui all’art. 3, comma 21, della citata legge n. 244/2007.

Barriere architettoniche nei locali pubblici
Prorogato al 31 dicembre 2008 il termine per l’erogazione dei contributi destinati all’eliminazione delle barriere architettoniche nei locali aperti al pubblico.

Sicurezza impianti
E’ prorogata al 31 marzo 2008 l’entrata in vigore della Parte II, Capo V del Testo unico in materia di edilizia (Installazione degli impianti all’interno degli edifici) di cui al Decreto del Presidente della Repubblica n. 380/2001 (leggi sicurezza).

Fabbricati rurali
Con l’articolo 26-bis viene prorogato al 31 ottobre 2008 il termine per l’iscrizione al catasto dei fabbricati che hanno perso il requisito di ruralità, anche se gli effetti fiscali decorrono dall’1 gennaio 2007.
Sette mesi, al posto di novanta giorni, per presentare gli atti di aggiornamento catastale richiesti dall’Agenzia del territorio per i fabbricati rurali che risultano aver perso i requisiti di ruralità, prima di procedere all’iscrizione in catasto attraverso la predisposizione delle relative dichiarazioni redatte in conformità con oneri a carico del soggetto interessato. Scaduto tale termine, l’Agenzia provvede, con oneri a carico dell’interessato, all’iscrizione in catasto dell’immobile.

Prevenzione incendi nelle strutture turistico-alberghiere
Resta al 30 giugno 2008 il termine per completare l’adeguamento delle strutture turistico-ricettive con oltre 25 posti letto esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell’interno in data 9 aprile 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20 maggio 1994. Il comma 2-bis, tuttavia, precisa che le strutture che in occasione di rinnovo del certificato di prevenzione incendi hanno avuto ulteriori prescrizioni da cui deriva una spesa superiore a 100.000 euro, hanno tempo fino al 30 giugno 2009 per effettuare l’adeguamento.

Il testo integrale del provvedimento di conversione in legge del decreto legge n. 248 del 31 dicembre 2007, pubblicato sulla GURI n. 51 del 29 febbraio 2008, è scaricabile dalla sezione “Normative” del nostro sito alla pagina:
http://www.edilone.it/normative/

Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.senato.it/notizie/index.htm

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Milleproroghe: sì definitivo del Senato Edilone.it