Midtown Tower: il più alto grattacielo giapponese nel nuovo distretto di Tokyo | Edilone.it

Midtown Tower: il più alto grattacielo giapponese nel nuovo distretto di Tokyo

wpid-TokyoMidtown2.jpg
image_pdf

E’ stata inaugurata il 1° aprile 2007 la “Midtown Tower“, grattacielo di 243 metri che svetta sul più grande complesso immobiliare realizzato negli ultimi anni, il “Tokyo Midtown” dell’omonima città. Agli ultimi piani, è collocato l’hotel Ritz-Carlton – inaugurato congiuntamente – l’albergo più lussuoso del Paese: ventimila dollari a notte per la suite in cima al più alto grattacielo del Giappone.

Localizzato nel quartiere di Rappongi, la Midtown Tower è solo una delle varie strutture di un grande insediamento comprendente diversi edifici di altezza elevata: spazi per uffici per 20mila persone, appartamenti per 1.200 residenti, 132 negozi e ristoranti, il nuovo museo Suntory e uno spazio per design creato da Tadao Ando e Issey Miyake. Portato avanti da un consorzio di sei imprese ed un investimento di alcuni miliardi di euro, l’agglomerato costruito intorno alla “Midtown Tower” intende attirare 30 milioni di visitatori l’anno.
Rappongi, sito dismesso dall’Agenzia per la difesa nel 2001, venne scelto come ubicazione per la localizzazione del complesso, come distretto urbanistico dal nuovo stile, comprendente sei edifici immersi nel verde, caratterizzato dalla varietà e la completezza dei servizi offerti nell’intento di offrire una superiore qualità della vita quotidiana. L’arte architettonica vuole essere rappresentato ad ogni angolo della città, quale segno di benvenuto per i visitatori e mezzo di divulgazione del design giapponese nel mondo. In tale quadro, la presenza del verde assume una connotazione particolare. Non è tanto il ‘verde’ a circondare gli edifici, quanto questi ultimi a svettare come dall’interno di un grande giardino.

Come spiega nel sito ufficiale David Childs di SOM, uno degli studi coinvolti nella progettazione del complesso, l’ispirazione è tratta dallo schema del tradizionale giardino giapponese, simbolo dell’universo. Le torri, rappresentano qui le grandi strutture di pietra poste al centro di tale giardino, mentre gli edifici circostanti incarnano ulteriormente l’armonia nello stile giapponese.

Della lunga lista di studi architetti e progettisti coinvolti nel progetto della Tokyo Midtown, prossima al proprio completamento, fanno parte:
SOM, Nikken Sekkei Ltd., Tadao Ando Associates, Kengo Kuma and Associates, Sakakura Associates, Jun Aoki & Associates e Frank Nicholson, Inc. per l’interior design.
Tra questi, tutti nomi intenzionalmente affermati, uno studio si occupa della progettazione paesistica di parchi, servizi commerciali in tutto il mondo, con una approccio nel rispetto della protezione ambientale: lo studio EDAW Inc., fondato nel 1939 a San Francisco.

Altro protagonista della progettazione del distretto è Tadao Ando, autore – insieme allo stilista Issey Miyake – di “21_21 Design Sight“, un luogo di sperimentazione e di scambio tra creativi, agenti, artigiani e tecnici, anch’esso già inaugurato e contribuirà, insieme alla nuova sede del Museo d’Arte Contemporanea Suntory, ad alimentare la vita culturale di “Tokyo Midtown”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Midtown Tower: il più alto grattacielo giapponese nel nuovo distretto di Tokyo Edilone.it