Marcatura CE obbligatoria dei prodotti da costruzione | Edilone.it

Marcatura CE obbligatoria dei prodotti da costruzione

wpid-Materiali.jpg
image_pdf

Sale a 419 il numero di famiglie di prodotti da costruzione interessate dalla marcatura CE a seguito della pubblicazione in Gazzetta europea (GUUE C 304 del 13/12/2006) della 4ª lista consolidata di norme europee armonizzate secondo la direttiva 89/106 sui prodotti da costruzione. Per 232 di loro è già terminato il periodo di coesistenza tra norma armonizzata e regolamenti nazionali ed è pertanto già scattato il regime di marcatura CE obbligatoria.

Emergono novità per più di 40 famiglie di prodotto. Le novità più significative riguardano il ritiro dall’elenco della EN 10080 sull’acciaio da armatura, a seguito di una richiesta del Governo italiano, il riferimento a 10 nuove pubblicazioni (nuove norme europee o aggiornamenti di norme già in vigore) nel settore degli impianti antincendio, l’inserimento della norma di prodotto EN 14351-1 su porte e finestre, attesa da tempo dagli operatori di settore, il nuovo riferimento alle 7 parti della norma EN 13108 sulle miscele bituminose per applicazioni stradali, l’inizio della marcatura per le fibre di acciaio e polimeriche per calcestruzzo dal giugno 2007. Riassumendo, una norma ritirata, due nuove edizioni di norme già pubblicate, 11 aggiornamenti di norme già citate in Gazzetta, 20 errata corrige.

Sugli impianti antincendio, la serie di norme maggiormente interessata è la EN 54 sui sistemi di rivelazione e di segnalazione d’incendio, per le quali sono state inserite la nuova Parte 20 ‘Rivelatori di fumo ad aspirazione’ e la nuova Parte 21 ‘Apparecchiature di trasmissione allarme e di segnalazione remota di guasto e avvertimento’, mentre sono state modificate la Parte 3 sui dispositivi sonori di allarme incendio, la Parte 4 sull’apparecchiatura di alimentazione e la Parte 7 sui rivelatori di fumo puntiformi funzionanti secondo il principio della diffusione della luce, della trasmissione della luce o della ionizzazione.

Sono stati inoltre inseriti i riferimenti a tre parti della EN 12094 sui componenti di impianti di estinzione a gas contenenti requisiti e metodi di prova per valvole direzionali e loro attuatori in alta e bassa pressione (Parte 5), dispositivi non elettrici di messa fuori servizio (Parte 6) e raccordi (Parte 8).

Interessanti novità anche in campo stradale. Dal marzo 2007, per 12 mesi, in sede di progetto sarà possibile prescrivere diverse tipologie di miscele bituminose per applicazioni stradali marcate CE, quali i conglomerati bituminosi prodotti a caldo, per strati molto sottili, con bitume molto tenero, chiodati, antisdrucciolo chiusi, a elevato tenore di vuoti, nonché asfalti colati. Dal marzo 2008 ritiro dei regolamenti nazionali in contrasto con la EN 13108 e inizio regime marcatura CE obbligatoria.

Da segnalare infine la decisione della Commissione europea di prolungare il periodo transitorio oltre i consueti 12 mesi per 10 famiglie di prodotto. Si va dai 9 mesi in più concessi per le tegole di calcestruzzo secondo la EN 490, ai 24 mesi in più per il legno lamellare incollato per impieghi strutturali.

Per l’elenco dei prodotti, scarica il pdf:
2006_C304_01.pdf

Copyright © - Riproduzione riservata
Marcatura CE obbligatoria dei prodotti da costruzione Edilone.it