Londra: avveniristico ampliamento per la Tate Modern | Edilone.it

Londra: avveniristico ampliamento per la Tate Modern

wpid-tate2.jpg
image_pdf

Inizieranno nel 2008 i lavori del costo di 400 milioni di euro per ampliare del 60% lo spazio del Tate Modern di Londra, da ultimare per i giochi olimpici del 2012. L’edificio sarà creato nella parte sud del museo, ricavato nella centrale elettrica di Londra centro, chiusa nei primi anni Ottanta.
Il progetto, firmato dagli architetti svizzeri Herzog e De Meuron, prevede un avveniristica costruzione formata da una serie di strutture in vetro e sarà finanziato con fondi privati ma con l’assistenza del governo. L’edificio avrà undici piani e aggiungerà al museo 7000 nuovi metri quadrati, nei quali verranno creati spazi espositivi per le attività educative; al livello superiore, una terrazza con vista su Londra.

I progettisti dell’ampliamento, Herzog & De Meuron, già autori dello Stadio di Pechino e dell’Allianz Arena che ha ospitato i recenti Mondiali di Calcio, sono anche gli originari autori della struttura inaugurata nel 2000. La Tate Modern ospita una delle collezioni d’arte contemporanee più importanti del mondo, che attualmente non riesce ad essere accessibile a tutti i visitatori interessati. Dal 2000 il Museo ha accolto più di 25 milioni di persone.

L’edificio progettato per l’ampliamento della Tate Gallery è descritto come una successione di blocchi rettangolari destinati ad ospitare diverse gallerie.

Copyright © - Riproduzione riservata
Londra: avveniristico ampliamento per la Tate Modern Edilone.it