L'industria italiana delle costruzioni e' un successo all'estero | Edilone.it

L’industria italiana delle costruzioni e’ un successo all’estero

wpid-12497_costruzionimercatoestero.jpg
image_pdf

L’industria delle costruzioni ha aumentato il suo fatturato all’estero, raggiungendo gli oltre 7,8 miliardi di euro nel 2011, una volta e mezzo il dato relativo al 2004. Una crescita media del 15% circa ogni anno, fino a raggiungere la ragguardevole punta del 53,8% sul totale del comparto. E’ il dato contenuto nel Rapporto Ance 2012 sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo.

Le industrie italiane sono presenti oggi in 85 Paesi. Solo nel 2011 le nuove acquisizioni hanno raggiunto quota 12,5 miliardi di euro. Il valore complessivo delle commesse supera i 58 miliardi di euro, ai quali si aggiungono concessioni per 32 miliardi di euro. Le 40 imprese del campione documentato nel Rapporto hanno creato e/o controllano oltre 230 imprese di diritto estero in almeno 73 Paesi.

In termini di rilevanza geografica, è il Sud America a confermarsi come primo mercato per le imprese italiane, con il 32% dell’importo totale delle commesse in corso. Seguono Nord Africa e Africa Sub-Sahariana, rispettivamente al 12% e 13%, mentre Unione Europea, Europa extra-Ue e Medio oriente costituiscono ognuno l’11%. 

La presentazione del Rapporto si è svolta alla Farnesina alla presenza del Ministro degli Esteri Giulio Terzi, che si è complimentato con l’industria italiana delle costruzioni, del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Dr. Mario Ciaccia, del Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Dr.ssa Marta Dassù.

Rilevando come la componente estera superi ormai il fatturato domestico, il Presidente dell’Ance Paolo Buzzetti ha sottolineato “l’ottima collaborazione” tra Ance e Farnesina, inserita in un modello di collaborazione che vede un diplomatico, il Min. Plen. Massimo Rustico, distaccato presso l’Ance, con risultati eccellenti nelle relazioni sistemiche necessarie per competere nel mercato globale.

Dal suo canto la Farnesina, come ha affermato il Sottosegretario Dassù, “rinnova il suo impegno nel continuare a fare sistema con gli altri attori istituzionali mettendo a disposizione la propria rete diplomatica e consolare e a sostenere le imprese italiane che sempre di più si affacciano sui mercati esteri”.

 

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’industria italiana delle costruzioni e’ un successo all’estero Edilone.it