Legge 15, per lo sviluppo dei piccoli comuni | Edilone.it

Legge 15, per lo sviluppo dei piccoli comuni

wpid-logo.jpg
image_pdf

Il 2 aprile u. s. è stata avviata alla Camera dei Deputati la discussione della legge 15 intitolata "Misure per il sostegno e la valorizzazione dei comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti". Si tratta della prima iniziativa parlamentare presentata in questa legislatura, che vede come primo firmatario il deputato Ermete Realacci ed è stata sottoscritta da oltre 100 parlamentari di maggioranza e opposizione. Lo comunica lo stesso promotore della legge 15, sul sito http://lanuovaecologia.it, sotto la categoria "ecosviluppo".

Ritenendo – da parte dei sostenitori dell’iniziativa – di aver riscontrato l’esistenza di una tendenza alla penalizzazione dei piccoli comuni italiani, la proposta di legge mira a creare nelle aree minori le precondizioni per lo sviluppo, le opportunità di crescita economica e riequilibrio territoriale e investire sulle peculiarità di questa piccola grande Italia con politiche di valorizzazione, di manutenzione, di opportunità che contrastino i pericoli di indebolimento. Della legge sui piccoli comuni, Realacci dice che è un progetto forte e condiviso, prodotto di un’ampia consultazione di tutti i soggetti interessati.

Alla base della legge risiede il convincimento che l’Italia di domani debba puntare su ricerca, innovazione, conoscenza e al tempo stesso sulla valorizzazione di alcune sue caratteristiche peculiari. E’ nei piccoli comuni che si ritiene di poter rintracciare numerosi, tutti quegli elementi – patrimonio storico-culturale, ambiente naturale e paesaggio, prodotti tipici e buona cucina, coesione sociale, qualità della vita – che possono essere trasformati in laboratori del nuovo made in Italy, ciò costituendo un fattore vincente nella competizione globale.

Il futuro del nostro Paese viene quindi legato all’orgoglio con cui riconosceremo nel tessuto delle comunità e nella coesione sociale il lievito della competitività; nel capitale umano, nell’identità e nei talenti del territorio un elemento portante del nostro modello di sviluppo.

"I Piccoli comuni sono perciò – secondo le affermazioni di Realacci – come spesso ha ricordato il presidente Ciampi, tra i protagonisti del futuro del Paese, di quella scommessa sulla qualità che per l’Italia può essere un’opportunità straordinaria".

Copyright © - Riproduzione riservata
Legge 15, per lo sviluppo dei piccoli comuni Edilone.it