Le statistiche catastali sono online: 72 milioni di immobili che valgono 36,5 miliardi | Edilone.it

Le statistiche catastali sono online: 72 milioni di immobili che valgono 36,5 miliardi

wpid-19065_DSC.jpg
image_pdf

Sono disponibili, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, le informazioni tecniche relative allo stock immobiliare censito in catasto al 31 dicembre 2012. Si tratta di circa 72 milioni di immobili o loro porzioni, di cui circa 63 milioni sono unità immobiliari a destinazione ordinaria e speciale, per una rendita complessiva di 36,5 miliardi di euro.

È quindi possibile conoscere, per le province e per i capoluoghi italiani, tutti i numeri aggiornati sulle unità immobiliari urbane distinte per tipologia, la loro consistenza e la rendita catastale. Per la prima volta, inoltre, le statistiche comprendono anche i dati delle province di Trento e Bolzano, che gestiscono in proprio gli archivi censuari del Catasto.

Secondo la fotografia scattata dall’Osservatorio del mercato immobiliare, insieme alla Direzione centrale del Catasto, le abitazioni sono oltre il 50% delle unità registrate in catasto, mentre le pertinenze – soffitte, cantine, box e posti auto – e i negozi raggiungono quasi il 40% (gruppo C). Seguono a distanza gli immobili per le attività produttive e commerciali (gruppo D) e gli immobili a destinazione particolare di interesse collettivo (gruppo E) pari a circa il 3% del totale.

La rendita del patrimonio immobiliare – in termini di case, uffici, negozi e pertinenze – sono pari al 65% del totale, per un valore corrispondente di circa 23 miliardi di euro, mentre gli immobili speciali destinati all’uso produttivo e commerciale raggiungono, sebbene la loro minore numerosità, una quota del 29%, quindi oltre 10 miliardi di euro. Tutte le informazioni relative alle statistiche catastali possono essere consultate sul sito dell’Agenzia delle Entrate a questo link.

Copyright © - Riproduzione riservata
Le statistiche catastali sono online: 72 milioni di immobili che valgono 36,5 miliardi Edilone.it