L`attivita`imprenditoriale nel settore dell'edilizia | Edilone.it

L`attivita`imprenditoriale nel settore dell'edilizia

wpid-8519_cantiereedile.jpg
image_pdf

Il provvedimento accolto favorevolmente alla Camera e ora in attesa di approvazione dal Senato, individua, nell`ambito della legislazione esclusiva in materia di tutela della concorrenza e della legislazione concorrente in materia di professioni di cui all`art. 117 della Costituzione, i principi fondamentali di disciplina per l`accesso all`attivita` di costruttore edile; attivita` che rientra nella sfera della liberta` di iniziativa economica privata ai sensi dell`art. 41 della Costituzione.

Tra le norme del testo sono state integrate alcune modifiche richieste dall’ANCE.

Con il nuovo DDL 60/C e abb.:

-viene previsto che le disposizioni contenute nel provvedimento si applicano anche alle persone fisiche e giuridiche, residenti o stabilite in altri Paesi dell`Unione europea nonche` in Paesi terzi, che intendono esercitare l`attivita` di costruttore edile nel settore privato nel territorio dello Stato italiano;

– vengono individuate le attivita` a cui si applicano le disposizioni del provvedimento;i tratta, in particolare delle seguenti:

a) interventi di costruzione, ristrutturazione, restauro e risanamento conservativo e di manutenzione straordinaria, di edifici e loro pertinenze e di altri organismi e manufatti edilizi

b) lavori di completamento di edifici, di loro pertinenze, di altri organismi e manufatti edilizi, interventi di manutenzione ordinaria, nonche` lavori di finitura

– viene subordinato l`esercizio della professione di costruttore edile alla designazione, all`atto dell`iscrizione alla sezione speciale dell`edilizia, del responsabile tecnico la cui qualifica e` attribuita ai soggetti specificatamente indicati.

viene previsto che il responsabile tecnico deve possedere una serie di requisiti morali e di idoneita` professionale specificatamente indicati.

– viene, inoltre, subordinato l`esercizio della professione di costruttore edile al possesso di una serie di requisiti di onorabilita` e di capacita` organizzativa specificatamente indicati.

– viene prevista la possibilita` per le Regioni, sentite le organizzazioni delle imprese del settore comparativamente maggiormente rappresentative a livello nazionale, di prevedere sistemi premianti a favore delle piccole e medie imprese del settore che applicano le misure previste all`art. 11, commi 3-bis e 5, del Dlgs 81/2008 in materia di attivita` promozionali;

– vengono previste disposizioni per assicurare, nel periodo transitorio, alle imprese gia` operanti nel settore dell`edilizia alla data di entrata in vigore del provvedimento la possibilita` di continuare a svolgere la propria attivita` a condizione che comunichino alle camere di commercio il nome del responsabile tecnico nonche` alle imprese che avviano l`attivita` successivamente alla data di entrata in vigore del provvedimento la possibilita` di iscriversi alla sezione speciale dell`edilizia;

– vengono previste specifiche sanzioni amministrative applicabili nel caso di esercizio delle attivita` di costruttore edile senza il possesso dei requisiti previsti per l`esercizio della professione di costruttore edile;

– viene, infine, individuato il direttore dei lavori quale soggetto responsabile del controllo della sussistenza dell`iscrizione alla sezione speciale dell`edilizia, con la previsione di apposite sanzioni in caso di affidamento delle attivita` di costruttore edile a soggetti non abilitati.

http://www.camera.it/126?action=submit&leg=16&pdl=60&stralcio=&navette=&cerca=cerca

Copyright © - Riproduzione riservata
L`attivita`imprenditoriale nel settore dell'edilizia Edilone.it