Iva su opzione per locazioni e cessioni di abitazioni | Edilone.it

Iva su opzione per locazioni e cessioni di abitazioni

wpid-11299_costruzione.jpg
image_pdf

Il Governo, accogliendo l’Ordine del Giorno G/3184/37, si è impegnato ad assumere iniziative volte a prevedere l`imponibilità ad Iva, su opzione, per la locazione di abitazioni costruite per la vendita e la cessione oltre 5 anni dal termine dei lavori di costruzione o recupero. In tal modo vengono accolte alcune richieste dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili).

Come noto, il decreto Liberalizzazioni e infrastrutture è intervenuto sul regime Iva delle cessioni e locazioni di abitazioni, introducendo il meccanismo dell`Iva su opzione per le sole operazioni aventi ad oggetto alloggi sociali, o abitazioni rientranti in piani di edilizia convenzionata. Le modifiche non sono invece intervenute sul generale regime di esenzione da Iva, già previsto per tutte le altre locazioni abitative (comprese quelle riguardanti le abitazioni costruite per la vendita), nonché per le cessioni di abitazioni effettuate dalle imprese costruttrici o ristrutturatrici oltre 5 anni dal termine dei lavori.

Sebbene l’Ance, supportata anche dall’approvazione dell’Ordine del Giorno, non mancherà di richiedere l`immediata introduzione dell’imponibilità ad Iva, l`accoglimento dell`Ordg sancisce l’impegno formale del Governo “ad assumere tempestivamente le opportune iniziative normative volte ad estendere l`assoggettamento ad Iva su opzione (…) alla locazione di fabbricati residenziali ed alla cessione degli stessi, effettuata oltre cinque anni dall’ultimazione dei lavori di costruzione o di recupero incisivo”.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Iva su opzione per locazioni e cessioni di abitazioni Edilone.it