IV Giornata della Ricerca | Edilone.it

IV Giornata della Ricerca

wpid-ricerca.jpg
image_pdf

Il 19 settembre 2006, promossada Confindustria, si è svolta la IV Giornata della Ricerca, con un convegno ormai annuale dedicato alla tematica per la crescita del nostro Paese. Anche quest’anno l’attenzione è stata dedicata alla riflessione sulle politiche da adottare a livello europeo, nazionale e regionale per sostenere l’impegno del Paese verso una nuova crescita basata sulla conoscenza e sull’innovazione tecnologica.

Alla IV Giornata della Ricerca, organizzata presso l’Auditorium della Tecnica in viale Tupini 65, hanno partecipato il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, i Ministri Pierluigi Bersani e Fabio Mussi, il Vicepresidente per l’innovazione e la ricerca Pasquale Pistorio, vari appresentanti istituzionali, della maggioranza e dell’opposizione, del mondo della ricerca e delle imprese. E’ intervenuto anche il Commissario europeo per la Scienza e Ricerca Janez Poto.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato al Vice presidente della Confindustria per l’innovazione e la ricerca, Pasquale Pistorio, in occasione dell’evento, ha dichiarato: ‘Investire in modo più efficace nell’innovazione e nella ricerca costituisce, anche per l’Italia, una priorità irrinunciabile, che non può essere disgiunta dalla esigenza di riequilibrare il persistente dislivello tra il centro-nord ed il sud del Paese, nella distribuzione delle risorse e nel numero dei ricercatori’. Aggiunge il Capo dello Stato: “Che Confindustria, anche quest’anno ha promosso con l’intento di favorire una riflessione comune tra i rappresentanti del mondo della scienza, dell’impresa e della politica sul legame indispensabile tra ricerca scientifica e sviluppo economico’ .

Per il Governo e la Confindustria, concordi sulla necessità di apportarvi rimedio, i problemi che affliggono il settore sono principalmente rintracciabili nella scarsità delle risorse, della programmazione e nella mancanza di selezione. I rimedi indicati da Confindustria, attraverso il suo vicepresidente Pistorio, sono sostanzialmente: la dotazione di risorse in un arco temporale di almeno dieci anni, da reperire attraverso la leva fiscale; una maggiore competitività tecnologica del sistema produttivo; la promozione della collaborazione tra pubblico e privato. Resta da approfondire quest’ultimo aspetto insieme al ruolo che Cnr e dell’Enea dovranno assumere in questo nuovo scenario, ovvero, verso quel settore della piccola e media industria meno capace di fare ricerca applicata.

Copyright © - Riproduzione riservata
IV Giornata della Ricerca Edilone.it