Inps informa gli edili sulle prestazioni da disoccupazione | Edilone.it

Inps informa gli edili sulle prestazioni da disoccupazione

wpid-edil_workers.jpg
image_pdf

Si tratta di indicazioni in merito alla richiesta di prestazione di disoccupazione da parte di lavoratori licenziati da imprese edili ed affini che si trovano in possesso dei requisiti utili per avere diritto sia all’indennità ordinaria di disoccupazione con requisiti normali sia al trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia.

Al momento della presentazione della domanda presso le Sedi dell’INPS il lavoratore dovrà scegliere tra

– fruire dell’indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti normali;

– optare per il trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia con la possibilità, al termine dei 90 giorni, di fruire del periodo residuo di indennità ordinaria.

Al fine di consentire una scelta consapevole, i lavoratori interessati dovranno ricevere precise informazioni.

Il trattamento speciale di disoccupazione per l’edilizia è una prestazione riservata ai lavoratori del settore dell’edilizia che sono stati licenziati, quando si verificano:

– cessazione dell’attività aziendale;

– ultimazione del cantiere o delle singole fasi lavorative;

– riduzione di personale.

Al lavoratore spetta, per i primi 12 mesi dell’anno il 100% del trattamento di Cassa integrazione straordinaria percepito o che sarebbe spettato nel periodo immediatamente precedente il licenziamento, nei limiti di un importo massimo mensile stabilito dalla legge. Per i periodi successivi spetta l’80% di tale importo. Il trattamento è pagato ogni mese dall’Inps ed è corrisposto per 90 giorni. In presenza di particolari requisiti può durare anche 18 o 27 mesi.

La domanda va presentata all’Inps entro due anni dalla data del licenziamento sugli appositi moduli reperibili presso le Sedi.

Per altre informazioni, consultare il sito www.inps.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Inps informa gli edili sulle prestazioni da disoccupazione Edilone.it