Imprenditori italiani in India, 10/14 febbraio 2007 | Edilone.it

Imprenditori italiani in India, 10/14 febbraio 2007

wpid-ItaliaIndia.jpg
image_pdf

E’ prossima la missione imprenditoriale in India organizzata dal 10 al 14 febbraio 2007 da Confindustria, ICE e ABI, in occasione della visita del Presidente del Consiglio Romano Prodi.

L’iniziativa, che segue da vicino l’analoga missione tenuta lo scorso mese a Tunisi, dove Abi, Confindustria e Ice hanno partecipato al forum economico di Tunisi del 22 gennaio 2007, ed il successo della missione indiana in Italia dello scorso 6-8 novembre, costituisce un importante momento per il rafforzamento delle relazioni economiche con l’India, mercato prioritario per le imprese italiane.

Alcuni indicatori resi noti dall’Istat danno il quadro dell’interscamio Italia-India e del suo recente trend. Secondo i dati Istat, tra il 2000 e il 2006 il valore dei flussi di interscambio commerciale dell’Italia con l’India è aumentato dell’83,5% per le importazioni e del 115,5% per le esportazioni. Il deficit commerciale dell’Italia nei confronti dell’India si è ampliato da 619 a 814 milioni di euro; tuttavia tra il 2000 e il 2006 il saldo normalizzato tra i due Paesi è migliorato, passando dal -23,5% al -15,8%. L’incidenza delle esportazioni dell’Italia verso l’India sul complesso delle vendite dell’Italia verso i paesi extra Ue passa tra il 2000 e il 2006 dall’1% all’1,6 %. Considerando il valore delle vendite all’estero dell’Italia per paese di destinazione, a livello complessivo, nel 2006 (periodo gennaio-novembre) l’India risulta al 33esimo posto (nel 2000 ricopriva il 41-esimo posto). Con riferimento ai soli paesi extra Ue, l’India figura nel 2006 al 18esimo posto come paese di sbocco delle esportazioni italiane (24esimo nel 2000). Nel periodo 2000-2006 le nostre esportazioni verso i paesi extra Ue sono aumentate del 5,3% medio annuo, mentre quelle verso l’India hanno registrato una crescita del 19,2%. Nel 2006, rispetto al 2005, le esportazioni dell’Italia verso l’India sono aumentate del 29,2% mentre le importazioni sono cresciute del 35,6%. (AGE)

La missione italiana in India prevede due itinerari distinti:
Kolkata (Calcutta) e Mumbai, aperto alle imprese di tutti i settori;
BangaloreMumbai (Bombay), specifica per le imprese del settore ICT.
Entrambi gli itinerari prevedono la presenza del presidente del Consiglio e di uno o più ministri del Governo italiano.

L’iniziativa commerciale in programma a Calcutta (10- 13 febbraio 2007) prevede l’organizzazione di seminari tecnici sui settori tessile/pelletteria, agroindustria, infrastrutture/turismo (comprendenti materiali e costruzioni edilizie; illuminazioni ed arredo) e sugli strumenti finanziari a sostegno degli investimenti nel West Bengal e incontri di business tra aziende italiane ed indiane. Sono previsti, inoltre, incontri business to business sia a Calcutta il 13 che a Mumbai il 14 dedicati a tutti i settori merceologici.

A Bombay (13-14 febbraio 2007), sarà altresì possibile partecipare all’India-Italy Business Forum dedicato alle opportunità di cooperazione e investimento nello Stato del Maharastra con particolare attenzione per le PMI. In tale ambito sono previsti una serie di convegni, seminari ed incontri bilaterali tra imprese italiane ed indiane, realizzati in collaborazione con la FICCI (Federazione indiana delle Camere di Commercio e Industria) ed altre organizzazioni imprenditoriali, che rappresentano un’ottima occasione di scambio e di approccio alla realtà economica indiana. L’ India – Italia Business Forum è il primo di una serie di eventi, previsti nel corso del 2007, finalizzati a far conoscere ed accrescere la presenza del Made in Italy nel subcontinente Indiano.

La partecipazione alle tappe di Calcutta e Bombay è aperta alle Associazioni e alle imprese di tutti i settori.

Tra l’altro, l’India è in questo mese sede di un’altro appuntamento alla Fiera di New Delhi, dove si svolgerà lo I.E.T.F. 2007 dal 13 / 16 febbraio 2007. Si tratta dell’Esposizione biennale suddivisa in più padiglioni a tema. La fiera è rivolta ai settori automazioni, macchine, impianti, componenti e tecnologie destinati all’industria. Ulteriori informazioni sono rintracciabili sul sito: http://www.ietfindia.com

Per i dettagli della missione italiana in India, consultare il sito:
http://www.italiaindia2007.it/i/index.php
o
http://www.oice.it/

Copyright © - Riproduzione riservata
Imprenditori italiani in India, 10/14 febbraio 2007 Edilone.it