Valvole termostatiche e contabilizzazione del calore | Edilone.it

Valvole termostatiche e contabilizzazione del calore

wpid-395_valvol.jpg
image_pdf

Fino al prossimo 31 luglio, sul sito dell’Uni è possibile scaricare la nuova norma Uni 10200 per la ripartizione delle spese di riscaldamento e acqua calda sanitaria nei condomini con impianti centralizzati. Entro la stessa data è inoltre possibile e inviare eventuali commenti e osservazioni.

Il documento, elaborato dal gruppo di lavoro “Contabilizzazione del calore” del Comitato termotecnico italiano, fornisce i criteri di calcolo per ripartire tra i condomini i costi per la climatizzazione invernale e la produzione di acqua calda.

Sono due le voci che contribuiscono alla spesa complessiva: consumo volontario e involontario. La prima componente, in particolare, è rappresentata dalla spesa effettiva per riscaldare i locali e l’acqua sanitaria. La seconda, invece, si riferisce alle perdite del sistema di distribuzione, alla manutenzione ordinaria dell’impianto centralizzato e alla gestione del servizio di contabilizzazione.

Per quanto riguarda invece la riduzione degli sprechi, la Uni 10200 fornisce indicazioni per la progettazione e la realizzazione dell’impianto di contabilizzazione del calore e termoregolazione, indicando, in particolare, il sistema più adatto per ciascun tipo di terminale di emissione (radiatore, termoconvettore, pannello radiante a pavimento, a parete, a soffitto e bocchette di aria calda).

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Valvole termostatiche e contabilizzazione del calore Edilone.it