Tra Pavia e Lodi nasce l'elettrodotto “sostenibile” | Edilone.it

Tra Pavia e Lodi nasce l'elettrodotto “sostenibile”

wpid-16564_351_elettrodotto.jpg
image_pdf

Oltre il 70% del tracciato dell’elettrodotto sarà realizzato con avveniristici sostegni tubolari a ridotto impatto ambientale, permetterà un risparmio di oltre 25 milioni di euro l’anno, fornirà più energia per 400 megawatt per un investimento di 250 milioni di euro.

Queste le principali caratteristiche della nuova linea elettrica aerea che Terna sta realizzando in Lombardia, tra Chignolo Po (Pavia) e Maleo (Lodi), una “super rete” energetica sostenibile. Tra i benefici ambientali, il nuovo elettrodotto, a fronte della costruzione di 24 km di nuova rete, permetterà di eliminare 64 km di vecchie linee esistenti per un totale di 225 vecchi tralicci: per ogni km di nuova linea aerea 3 km di vecchi elettrodotti verranno dismessi.

Complessivamente, l’opera di riassetto della rete nell’area interessata consentirà il recupero di 80 ettari di territorio, pari a 130 campi da calcio e di 2.000 tonnellate di materiale, nonché la riduzione delle emissioni di CO2 per circa 150 mila tonnellate all’anno.

I lavori, che saranno completati a fine 2011, entrano in questi giorni in una fase importante: prenderà il via, infatti, il montaggio dell’ultimo tratto della linea elettrica realizzata interamente con pali “monostelo” speciali. Si tratta di sostegni ad alte prestazioni, utilizzabili anche su tratti non rettilinei e su terreni impervi o montuosi che, oltre a un ingombro al suolo inferiore di 15 volte rispetto quello dei tralicci classici, garantiscono un minore impatto visivo, maggiore velocità di montaggio, più sicurezza per le persone che vi operano perché vengono montati utilizzando soltanto apparecchiature meccaniche riducendo o eliminando i lavori in quota.

L’opera è infine destinata a rendere più efficiente il sistema elettrico in un’area nevralgica del Paese, che rappresenta da sola il 20% dell’intero fabbisogno nazionale, nonché polmone industriale tra i più importanti d’Italia e snodo cruciale del centro Europa. L’infrastruttura favorirà anche la crescita economica: 100 le persone occupate ogni giorno nei cantieri per circa un anno e mezzo e 18 le imprese coinvolte nei lavori.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Tra Pavia e Lodi nasce l'elettrodotto “sostenibile” Edilone.it