L'Emilia Romagna approva le linee guida per la certificazione impianti | Edilone.it

L’Emilia Romagna approva le linee guida per la certificazione impianti

wpid-16763_IsolamentoTermico-copy.jpg
image_pdf

La Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha messo a punto lo scorso 8 ottobre 2007 – le nuove linee guida sull’efficienza e la certificazione energetica degli edifici e degli impianti. Ora saranno discusse con gli enti locali, associazioni di categoria, imprenditoriali e ambientaliste. Il nuovo piano individua gli standard di prestazione energetica degli edifici, detta le norme per realizzare la nuova certificazione energetica e rende obbligatorio l’uso delle fonti rinnovabili per la climatizzazione e l’acqua calda quantificato in una soglia minima. A questo scopo prevede anche la possibilità per gli utenti di connettersi a parchi solari del territorio.

Secondo le dichiarazioni del l’assessore regionale alle Attività produttive, Duccio Campagnoli: “Il documento affianca la proposta di piano energetico regionale e fa sì che dal gennaio 2008 sia possibile mettere in campo tutte le azioni per un impegno molto forte per un nuovo sistema energetico e ambientale nella nostra regione. Il settore civile e residenziale rappresenta un terzo dei consumi di energia. Con le nuove norme sul rendimento energetico e la certificazione energetica, che attuano quanto previsto da normative europee, si punta a ridurre i consumi a favore di un minore impatto ambientale e del risparmio per i cittadini”.

Le disposizioni sul rendimento energetico riguarderanno i nuovi edifici e le grandi ristrutturazioni. La certificazione energetica, invece, anche le abitazioni in affitto. Con l’approvazione definitiva di queste norme si potrà anche avere accesso ai contributi previsti dalla finanziaria (in particolare lo sconto Irpef del 55 per cento) per l’abbattimento fiscale dei costi per le ristrutturazioni finalizzate al risparmio energetico.

La prossima tappa vede protagonisti i Comuni, che dovranno recepire le norme entro la loro prevista entrata in vigore, a luglio del 2008. Si tratta di un’iniziativa, come sottolineato anche dall’assessore Campagnoli, che fa il paio con il nuovo piano energetico in via di approvazione, che prevede investimenti ogni anno per 30 milioni di euro. Al centro lo sviluppo delle tecnologie per il risparmio energetico e le energie da fonti rinnovabili.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’Emilia Romagna approva le linee guida per la certificazione impianti Edilone.it