La nuova funivia del Monte Bianco pronta per 2015 | Edilone.it

La nuova funivia del Monte Bianco pronta per 2015

wpid-257_funivia.jpg
image_pdf

Una nuova funivia, gioiello di tecnologia e sicurezza sarà operativa entro il 2015 sul Monte Bianco. Per la sua realizzazione la Regione autonoma Valle d’Aosta ha stanziato 100 milioni di euro.

La nuova funivia, di tipo classico bi-fune, sostituirà gli attuali impianti, la cui struttura originaria, nata per esigenze militari, risale al 1940. L’impianto, con una portata da 3.000 persone al giorno, collegherà, superando un dislivello complessivo di oltre 2.000 metri, Entreves a Punta Helbronner (3.600 metri di quota) punto di accesso alla più grande area glaciale delle Alpi di eccezionale interesse naturalistico, scientifico e alpinistico. Nelle tre stazioni su cui si svilupperà la linea (Pontal di Entreves, Mont Frety e Punta Helbronner) saranno presenti bar, ristoranti e una sala cinematografica da 100 posti dove potranno essere ospitati convegni e proiezioni.

“Si tratta di un’opera molto importate – ha commentato l’assessore regionale al Turismo, Aurelio Marguerettaz – che valorizza uno dei punti cardine dell’offerta turistica valdostana. Il Monte Bianco è sempre stato associato soprattutto alla Francia e a Chamonix, ma questa operazione consentirà di riavvicinare, in tutti i sensi, la vetta più alta d’Europa all’Itala e alla Valle d’Aosta”.

L’ingegnere Sergio Blengini e l’architetto Carlo Cillara Rossi, due dei 30 tecnici che hanno contribuito al progetto, evidenziano dell’opera la “forte valenza innovativa per le soluzioni tecnologiche adottate, per l’estrema attenzione alla tutela ambientale e per la sicurezza e il comfort degli utilizzatori (con un particolare attenzione alle esigenze dei diversamente abili) anche nel caso dell’improvviso peggioramento delle condizioni meteo”.

Le nuove sale e terrazze panoramiche sulla cresta di Punta Helbronner saranno orientate a 360 gradi permettendo “un impatto emotivamente eccezionale sulla vetta del Monte Bianco, sul Dente del Gigante, sulle Gran Jorasses, sulla Valle Blanche e sulle vallate circostanti”, spiegano i progettisti.

Durante la realizzazione della nuova Funivia del Monte Bianco resteranno in funzione i 3 tronconi degli impianti attuali; al termine dei lavori, le stazioni presenti attualmente al Pavillon-Mont Frety e al Rifugio Torino saranno conservate e convertite in ambienti dedicati a funzioni divulgative, museali e di intrattenimento, mentre la vecchia stazione di arrivo a Punta Helbronner sarà sostituita dalla nuova. Il Rifugio Torino, infine, sarà collegato alla nuova stazione sulla cresta di Punta Helbronner attraverso un ascensore e un sotterraneo

Copyright © - Riproduzione riservata
La nuova funivia del Monte Bianco pronta per 2015 Edilone.it