Installazione ascensori secondo la nuova UNI EN 81-80 | Edilone.it

Installazione ascensori secondo la nuova UNI EN 81-80

wpid-16658_235_ascensori.jpg

La norma UNI EN 81-80 ” Regole di sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori – Ascensori esistenti – Parte 80″,  cataloga vari pericoli e situazioni pericolose, analizzati secondo una valutazione del rischio. Inoltre, la stessa ha lo scopo di fornire azioni correttive che migliorino progressivamente e selettivamente, una fase dopo l’altra, la sicurezza di tutti gli ascensori esistenti, sia per persone sia per merci, nella direzione dello stato dell’arte rispetto alla sicurezza; consente che ogni ascensore venga verificato e che misure di sicurezza vengano identificate e implementate in modo graduale e selettivo, secondo la frequenza e la gravità di ogni singolo rischio; elenca i rischi di livello alto, medio e basso e le azioni correttive che possono essere applicate in fasi diverse allo scopo di eliminare i rischi.

Pubblicata lo scorso aprile, si tratta di una norma utilizzabile come linea guida da:
– le autorità nazionali, nel determinare un proprio programma di implementazione graduale tramite un processo di filtro in modo praticabile e ragionevole basandosi sul livello di rischio (per esempio estremo, alto, medio, basso) e su considerazioni sociali ed economiche;
– i proprietari che vogliono adempiere alle proprie responsabilità secondo i regolamenti esistenti (per esempio Direttiva sull’uso delle attrezzature da lavoro);
– le ditte di manutenzione e/o gli organismi di verifica per informare i proprietari sul livello di sicurezza dei loro impianti;
– i proprietari che vogliono aggiornare gli ascensori esistenti su base volontaria in accordo con il punto c. se non esiste alcun regolamento.

La norma fornisce delle regole per il miglioramento della sicurezza degli ascensori esistenti con lo scopo di raggiungere un livello di sicurezza equivalente a quello degli ascensori installati di recente applicando lo stato dell’arte odierno in termini di sicurezza. Si applica a impianti permanenti di ascensori elettrici, a frizione o ad argano agganciato e agli ascensori idraulici che servono livelli definiti, la cui cabina è destinata al trasporto di persone o di persone e cose, che si muove tra guide inclinate non più di 15° rispetto alla verticale.

Copyright © - Riproduzione riservata