In Europa nasce la grande rete per l’energia verde | Edilone.it

In Europa nasce la grande rete per l’energia verde

wpid-268_eolico.jpg
image_pdf

L’Europa continua il suo impegno per potenziare l’energia rinnovabile. A questo proposito, nei giorni scorsi, nove paesi hanno dato il via ad un progetto che dovrebbe potenziare il ruolo dell’energia eolica, solare e idroelettrica. Germania, Gran Bretagna, Francia, Danimarca, Belgio, Olanda, Irlanda, Lussemburgo e Norvegia hanno firmato un primo accordo di cooperazione con l’obiettivo di costruire una nuova rete di cavi ad alta tensione.

Il prossimo 9 febbraio si svolgerà un incontro al vertice per mettere a punto i dettagli del progetto che avrà un costo di circa 30 miliardi di euro su un periodo di 10 anni. L’obiettivo è di collegare i parchi eolici inglesi e tedeschi, le centrali idroelettriche norvegesi, belghe e danesi, gli impianti solari francesi e di altri paesi europei.

L’attuale rete di energia elettrica non è abbastanza potente da accogliere la produzione derivante dai nuovi parchi eolici. Dunque nella prospettiva di rispettare gli obiettivi preposti di  produrre entro il 2020, grazie alle fonti rinnovabili, il 20% dell’elettricità si rende assolutamente indispensabile la creazione di una nuova rete elettrica.

In tutta Europa stanno sorgendo impianti che sfruttano le energie rinnovabili: in Germania s’installano ogni giorno nuovi impianti di energia solare, mentre Danimarca,  Spagna e Gran Bretagna si attrezzano di parchi eolici soprattutto lungo le coste. Secondo le previsioni, nel 2020 in Inghilterra il 70% dell’elettricità prodotta da fonti rinnovabili dipenderà dalla forza del vento.

La rete, fatta di migliaia di chilometri di cavi sottomarini di elevata qualità risolverebbe una delle più significative critiche all’energia rinnovabile, quelle imprevedibili condizioni meteorologiche che la rendono inaffidabile.

Infatti, immagazzinare l’elettricità quando la domanda è bassa e rappresentare un passo significativo verso un continente che dispone di una super rete capace di collegare le potenziali fattorie ad energia solare situate nel nord Africa.

Il progetto vuole, infatti, creare una rete che collega il Mare del Nord al progetto Desertec che mira a fornire il 15% di elettricità per l’Europa entro il 2050, una linea elettrica di energia rinnovabile dunque che andrà dal deserto al mediterraneo fino al Mare del Nord.

Copyright © - Riproduzione riservata
In Europa nasce la grande rete per l’energia verde Edilone.it