Impianti di riscaldamento ad acqua calda: nuova norma UNI 10412-1:2006 | Edilone.it

Impianti di riscaldamento ad acqua calda: nuova norma UNI 10412-1:2006

image_pdf

Presentata in anteprima a Milano la nuova UNI 10412-1 dinanzi ad un pubblico di progettisti, installatori, manutentori, produttori di componenti e apparecchi, autorità di controllo. Il testo della norma sui “Requisiti di sicurezza. Requisiti specifici per impianti con generatori di calore alimentati da combustibili liquidi, gassosi, solidi polverizzati o con generatori di calore elettrici” sarà pubblicato all’inizio del prossimo mese di settembre.

La UNI 10412-1:2006 è stata elaborata da un Ente Federato – il Comitato Termotecnico Italiano (CTI) – ed ha una particolare rilevanza poiché si colloca in un settore denso di legami tra normazione tecnica e legislazione (legge 46/90, marcatura CE dei prodotti, decreti ministeriali e Raccolte ISPESL…).

Sostituirà – a partire da settembre – la precedente edizione del 1994, tenendo conto dell’evoluzione tecnologica e ampliandone il campo di applicazione (ad esempio anche a potenze inferiori a 35 Kw, al teleriscaldamento, alla cogenerazione, ai combustibili solidi non polverizzati).Tra le principali novità vi sono numerose nuove definizioni e alcuni capitoli (ad esempio: il circuito idraulico, i generatori in batteria/modulari…).

Per quanto riguarda il rapporto tra la futura UNI 10412-1 e la Raccolta R dell’ISPESL, è stato anticipato che è stata elaborata una nuova versione di tale Raccolta del tutto coerente (per quanto riguarda le parti di competenza comune) con la norma UNI, ma che attualmente è ben più lontana dalla pubblicazione e quindi resta tuttora in vigore la Raccolta del 1980 e parte del D.M. 1/12/1975, sebbene sia in corso una sensibilizzazione degli uffici periferici affinché si tenga conto delle evoluzioni tecnico/normative intervenute nel frattempo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Impianti di riscaldamento ad acqua calda: nuova norma UNI 10412-1:2006 Edilone.it