I rifiuti illuminano Venezia | Edilone.it

I rifiuti illuminano Venezia

wpid-311_CentraleFusina.jpg
image_pdf

L’energia elettrica del centro storico veneziano si basa totalmente sui rifiuti non riciclabili trattati nell’impianto di Fusina e venduta alla centrale dell’Enel come combustibile da rifiuti (Cdr).

È questo l’obiettivo raggiunto grazie all’inaugurazione del secondo impianto di Fusina, realizzato da Veritas, in grado di trattare fino a 100.000 tonnellate l’anno di rifiuti. La capacità di trasformazione complessiva del Polo ecologico integrato arriva così a 250.000 tonnellate, pari al fabbisogno di circa 50.000 utenze.

Non solo: grazie al nuovo impianto la centrale Enel eviterà di bruciare 65.000 tonnellate di carbone, risparmiando l’equivalente in anidride carbonica di circa seicento camion ogni anno. Considerando poi che l’intero comune produce 460.000 tonnellate di rifiuti all’anno, soltanto il 3-4 per cento finisce in discarica: il resto è trasformato in Cdr oppure in materiali che verranno riciclati e trasformati in nuovi prodotti o, ancora, nel caso di rifiuti organici, in compost.

Sul totale di 250.000 tonnellate di rifiuti, la maggior parte (150.000) diventano infatti Cdr: dopo la biostabilizzazione e le perdite di processo si producono circa 85-90.000 tonnellate di combustibile di cui 70.000 sono assorbite da Enel per la co-combustione con il carbone alla Centrale di Fusina e il rimanente viene valorizzato in cementifici o termovalorizzatori. Delle altre 100.000 tonnellate, metà sono frazioni che vengono inserite nella filiera del riciclo, metà sono termovalorizzate all’interno dell’impianto.

Il Polo integrato di Fusina, situato nella zona industriale di porto Marghera, rappresenta un modello di riferimento in Italia per quanto riguarda la gestione e il trattamento dei rifiuti solidi urbani prodotti nel territorio. Viene infatti utilizzato un approccio che privilegia il recupero di materia ed energia dagli Rsu (Rifiuti solidi urbani), in linea con gli indirizzi della normativa vigente.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
I rifiuti illuminano Venezia Edilone.it