Energia dalle onde del mare | Edilone.it

Energia dalle onde del mare

wpid-16628_280_energiamare.jpg
image_pdf

Ricavare energia pulita dalle onde del mare non sarà più solo un tentativo a livello sperimentale, ma in Scozia, è un vero e proprio progetto, segno che la tecnologia, anche in questo settore, ormai è matura. Il primo esperimento di questo genere del mondo verrà realizzato nella costa nord, nel Pentland Firth, vicino alle isole Orcadi. L’obiettivo è quello di generare tanta elettricità da rifornire 750 mila case entro il 2020 mediante veri e propri impianti su scala commerciale.

Nell’annuncio del premier scozzese Alex Salmond, riportato dalla Bbc, si sottolinea come il progetto “sarà una pietra miliare” nel settore delle rinnovabili. La zona, dove l’Atlantico incontra il Mare del Nord, promette di diventare l'”Arabia Saudita” dell’energia marina, grazie alle potenti correnti e maree.

Gli impianti però richiederanno investimenti miliardari. Ad aggiudicarsi i lavori per sei progetti di sfruttamento delle onde e quattro delle maree grandi gruppi come E.on, Scottish and Southern Energy, che già gestiscono grandi progetti idroelettrici, e Scottish Power, forte investitore nell’eolico.

Niall Stuart, dirigente della Scottish Renewables, riferisce che quella di oggi è “l’alba di una nuova era in un nuovo settore che crescerà e avrà sede in Scozia, ma ha nuovi potenziali mercati in tutto il mondo”. Il mese scorso il governo ha confermato che verranno investiti 75 miliardi di sterline per sviluppare almeno 25 gigawatt di energia eolica in nove siti al largo delle Isole britanniche, tra cui due la largo della Scozia. I progetti per lo sfruttamento dell’energia marina andranno a sommarsi agli oltre 11 GW per l’energia eolica offshore programmati nelle acque scozzesi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Energia dalle onde del mare Edilone.it