È in Scozia il progetto marino più grande al mondo | Edilone.it

È in Scozia il progetto marino più grande al mondo

wpid-333_SoundofIslay.jpg
image_pdf

Punta alla leadership mondiale nel settore della produzione energetica dalle maree il progetto da 40 milioni di sterline messo a punto da Scottish Power Renewables, che nei giorni scorsi ha ricevuto il via libera del Governo scozzese.

L’impianto sorgerà nel tratto di mare conosciuto come The Sound of Islay, il canale d’acqua che separa le isole di Jura e Islay sulla costa occidentale della Scozia.

Dopo accurate ricerche in tutto il Regno Unito, questa località è stata scelta perché decretata la più idonea ad ospitare le turbine, grazie alle forti maree che la caratterizzano, alla posizione al riparo da tempeste e onde e a un’ottima capacità di rete.

Scottish Power Renewables inizierà a lavorare al progetto nel 2012 e prevede di installare tutte le turbine tra il 2013 e il 2015. Una volta completato, l’impianto sarà costituito da dieci turbine, ciascuna in grado di produrre 1 MW di energia elettrica, e in grado di sviluppare un potenziale di generazione elettrica sufficiente al fabbisogno di oltre 5.000 abitazioni, più del doppio quindi delle case presenti sull’isola.

“La Scozia è considerata il miglior luogo al mondo dove sviluppare progetti di sfruttamento di energia delle maree – ha dichiarato Keith Anderson, chief executive di ScottishPower Renewables -. Il progetto Islay svolgerà un ruolo essenziale per testare una serie di fattori necessari alla successiva diffusione su larga scala di tale tecnologia. Ciò includerà sia una migliore comprensione degli aspetti tecnici coinvolti nella distribuzione e manutenzione che la predisposizione di sistemi per monitorare e analizzare le prestazioni”. Di certo l’impianto potrà aiutare la Scozia a raggiungere l’obiettivo di ottenere l’80% di energia da fonti rinnovabili entro il 2020.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
È in Scozia il progetto marino più grande al mondo Edilone.it