Dati Terna: +2% consumi elettricità a giugno | Edilone.it

Dati Terna: +2% consumi elettricità a giugno

wpid-elettricita2.jpg
image_pdf

La quantità di energia elettrica richiesta in Italia nel mese di giugno, pari a 28,2 miliardi di Kwh, ha fatto registrare una crescita del 2% rispetto allo stesso mese del 2005. E’ quanto rilevato da Terna, responsabile della trasmissione e del dispacciamento dell’energia elettrica a livello nazionale, a consuntivo del mese di giugno. Si tratta di un risultato, ottenuto a parità di giornate lavorative (21), che ha risentito – precisa un comunicato – di fattori climatici (temperatura media mensile inferiore di 0,7 gradi rispetto al giugno 2005). Depurata da questo effetto, la variazione è pari a +2,5%.

Un nuovo record di consumi è stato toccato alle 11 di martedì 27 giugno, con una richiesta di 55.619 megawatt, potenza maggiore rispetto a quella comunicata da Terna lo stesso giorno in cui si è verificato il picco di domanda (54.500 MW) perchè, spiega la società, il dato rilevato in tempo reale e’ relativo all’89% del fabbisogno nazionale, mentre il restante 11% viene stimato con modelli statistici.

I dati relativi al primo semestre del 2006 mostrano un aumento, rispetto allo stesso periodo del 2005, del 2,1%.
La potenza massima richiesta sulla rete elettrica nel mese di giugno 2006 è stata di 55.619 megawatt. Il valore, che rappresenta il nuovo record storico per il sistema elettrico italiano, è stato raggiunto martedì 27 alle ore 11.00, ed è superiore di 80 MW rispetto al precedente record (55.539 MW, 25 gennaio 2006), e di 1.456 MW a confronto con il record estivo del 2005 (54.163 MW, 28 giugno 2005). La differenza tra il valore del nuovo record storico (55.619 MW) e quello comunicato (54.500 MW) da Terna il giorno stesso in cui si è verificato il picco di domanda si spiega con il fatto che – sostiene Terna nella nota – il dato rilevato in tempo reale è relativo all’89% del fabbisogno nazionale, mentre il restante 11% viene stimato con modelli di tipo statistico. E’ quindi un dato provvisorio (nel tempo reale) che viene via via rettificato nei giorni successivi con tutte le informazioni che si rendono progressivamente disponibili, fino ad ottenere il dato definitivo.

A livello territoriale, dall’analisi effettuata da Terna emerge che la variazione della domanda è risultata pressochè omogenea su tutto il territorio nazionale: +2,0% al Nord e al Sud, + 1,9% al Centro. Rispetto a giugno 2005, la dinamica tendenziale della richiesta di energia elettrica sul territorio ha fatto registrare un + 4,2% in Sardegna. I 28,2 miliardi richiesti nel mese di riferimento sono distribuiti per il 46,5% al Nord, per il 29,4% al Centro e per il 24,1% al Sud.

Quanto alla copertura del fabbisogno italiano di energia elettrica, nel giugno 2006, questo è stato coperto per l’85,4% con la produzione nazionale, e per il restante 14,6% – prosegue la nota – con il saldo tra le importazioni e le esportazioni.
In particolare, l’ aumento è stato registrato per tutte le tipologie di produzione: idroelettrica (+1,7%), termoelettrica (+0,4%), geotermoelettrica (+6,9%) ed eolica (+91,4%).
Il profilo congiunturale del mese di giugno 2006 ha registrato un incremento dello 0,7% rispetto al mese precedente. la produzione nazionale netta (24,8 miliardi di kWh) è cresciuta del 1,2% rispetto a giugno 2005.

Copyright © - Riproduzione riservata
Dati Terna: +2% consumi elettricità a giugno Edilone.it