Cremona: impianto siderurgico Arvedi & Siemens | Edilone.it

Cremona: impianto siderurgico Arvedi & Siemens

wpid-arvedi3.jpg
image_pdf

Nascerà a Cremona il primo impianto al mondo per la produzione in continuo di acciaio ultrasottile (dello spessore inferiore al millimetro) e di alta qualità. E’ frutto di un accordo tra la italiana Arvedi e la tedesca Siemens, la cui collaborazione mette insieme macchine, capitali e know how in grado di fruttare un risparmio del 30% sul costo del prodotto finale. L’investimento complessivo previsto ammonta a 300 milioni di euro, metà dei quali sono coperti da una linea di credito di Banca Intesa e Unicredito e per Arvedi progetti di quotazione in tre anni.

L’impianto, che si affianca a quello già in funzione a Cremona a tecnologia Isp (in-line strip production), inizierà a produrre entro il 2008 e inizialmente darà lavoro a circa 500 persone. Con una sola linea di colata sarà in grado di produrre oltre due milioni di tonnellate di acciaio all’anno.
Nel 2006 la produzione di acciaierie Arvedi di Cremona, in funzione dal 1992, sarà di circa 1,15 milioni di tonnellate di acciaio per oltre 600 milioni di euro di ricavi.

La “Cremona Engineering srl.”, una joint venture paritetica creata appositamente dai due partner, è il soggetto che gestirà lo sviluppo e le vendite a livello mondiale degli impianti, basati sulla nuova tecnologia denominata “Esp” (Endless Strip Production), messa a punta dal gruppo Arvedi. Tra i potenziali mercati di sbocco la società guarda con attenzione a India, Cina, Corea, Russia e Europa dell’Est.

Dalla combinazione di differenti fasi di lavorazione, sino ad ora necessariamente separate, in un unico processo di produzione diretto e continuo, ci si aspetta una significativa riduzione dei costi di produzione, specie sul piano energetico. Secondo le attese, questa tecnologia potrebbe indurre un risparmio fino al 75% di energia, rispetto a un impianto tradizionale: una cifra considerevole considerando che l’energia incide per circa il 50% sul costo di produzione complessivo dell’acciao.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cremona: impianto siderurgico Arvedi & Siemens Edilone.it