A Piacenza un nuovo impianto di stoccaggio di CO2 | Edilone.it

A Piacenza un nuovo impianto di stoccaggio di CO2

wpid-16530_385_co.jpg
image_pdf

Via libera alla realizzazione di un progetto stoccaggio di anidride carbonica in provincia di Piacenza, nel territorio comunale di Besenzone e Cortemaggiore. A stabilirlo un protocollo di intesa operativo firmato l’11 aprile scorso a Bologna tra la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Piacenza, il Comune di Besenzone e il Comune di Cortemaggiore ed Eni.

Lo stoccaggio di CO2 – ha evidenziato l’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli – è una delle tecnologie che la Commissione Europea ha individuato nel cosiddetto ‘Pacchetto Clima-Energia 20-20-20’, che è il punto di riferimento del piano attuativo del Piano Energetico Regionale per il 2011-2013. Il progetto ha quindi una doppia valenza: energetica e scientifica, e ai suoi risultati sono interessati tanti laboratori della Rete regionale per l’Alta tecnologia, in prima fila per coniugare sviluppo e ambiente, per contribuire a risparmio ed efficienza energetica, e a nuove prospettive occupazionali nel territorio”.

Verrà utilizzato un sistema di monitoraggio geologico, idrogeologico e sulle diverse matrici ambientali (aria, acqua e suolo) i cui dati saranno trasmessi al servizio geologico e all’Arpa Emilia-Romagna per tutto il periodo di sperimentazione e nelle fasi successive. L’attività di sequestro e stoccaggio dell’anidride carbonica è considerata strategica nell’ambito della politica energetica europea in quanto si tratta di una tecnologia che potrà contribuire a mitigare i cambiamenti climatici permettendo la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Piacenza un nuovo impianto di stoccaggio di CO2 Edilone.it