Un condominio che ricorda i tempi passati | Edilone.it

Un condominio che ricorda i tempi passati

wpid-7726_puebloenelairex.jpg
image_pdf

Cosa ci si aspetta da un condominio oggi? Comodità, vivibilità, sicurezza per tutta la famiglia. Ma si desidera anche una casa in un quartiere pulito, dove tutta la famiglia possa vivere serenamente. Il progetto A101 ha come scopo lo sviluppo di un sobborgo di Mosca che sia autosufficiente e che riesca a dar vita una zona di alta qualità, offrendo uno stile di vita alternativo.

E’ all’interno di questo piano che si inserisce la proposta fatta da Építész Stúdió in occasione del concorso A101 Bock City Competition. Un condominio che odora di infanzia, di ricordi, un condominio pensato per dare ai più piccoli spazi verdi, comuni ma allo stesso tempo sicuri come i vecchi cortili, e alle famiglie assicurare zone verdi, aria pulita. Niente grandi palazzoni ma strutture composte da due, tre o massimo quattro livelli, che raggiungono quindi l’altezza di un albero (ovviamente abbastanza alto).

La pianta del complesso è stata pensata come degli esagoni legati gli uni agli altri, con appartamenti con doppia esposizione. All’interno di ogni esagono un parco e sopra l’intera costruzione un tetto verde per un clima più mite, negli appartamenti e negli spazi esterni. Visto dall’alto il progetto di Építész Stúdió sembra quasi un piccolo alveare verde, all’interno del quale vivere e crescere, protetti in modo “naturale”, sotto lo sguardo dei genitori, tra giochi all’aperto con i piccoli vicini.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un condominio che ricorda i tempi passati Edilone.it