Obiettivo Patrimonio: ANCI ed IFEL insieme per un supporto tecnico ai Comuni | Edilone.it

Obiettivo Patrimonio: ANCI ed IFEL insieme per un supporto tecnico ai Comuni

wpid-3630_comuni.jpg
image_pdf

Il patrimonio immobiliare dei Comuni diviene da elemento scarsamente produttivo a risorsa strategica fondamentale: cosi nasce il Progetto “Obiettivo Patrimonio”, infatti, da oggi i Comuni possono contare su ANCI ed IFEL per un supporto concreto in materia.

Il messaggio è stato lanciato da Giuseppe Franco Ferrari, Presidente di Ifel, Fondazione Anci, presentando oggi a Milano in conferenza stampa il nuovo progetto di Anci in collaborazione di Ifel . Il Progetto prevede l’attivazione presso la Fondazione IFEL, di una struttura appositamente dedicata al supporto tecnico dei Comuni in materia di patrimonio immobiliare, supporto che mira a coprire tutte le diverse aree di potenziale interesse dei Comuni in materia.

Un mondo variegato di esigenze cui il progetto intende fornire risposta”. In conferenza stampa il Presidente di Ifel Ferrari ha illustrato l’intero progetto affermando che “gli enti locali italiani sono spesso proprietari di patrimoni immobiliari di dimensioni non trascurabili o addirittura consistenti. Tali portafogli immobiliari in genere derivano da acquisizioni successive avvenute per titoli diversi nell’arco di lunghi periodi di tempo; sono utilizzati soltanto in parte per fini istituzionali; non sempre sono caratterizzati da un rendimento dell’investimento in linea con quello di mercato; a causa della vetustà implicano elevati oneri e costi di manutenzione (con negative implicazioni fiscali per gli enti locali in materia di IVA).

Tali circostanze risultano tradizionalmente un problema per gli amministratori degli enti locali, i quali tuttavia scontano, in relazione alla gestione dei patrimoni immobiliari una serie di fattori, quali la molteplicità e multidimensionalità dei compiti loro affidati, l’esistenza di politiche abitative orientate al contenimento dei livelli dei canoni nonché i vincoli sulla spesa corrente (su cui gravano le spese per la manutenzione ordinaria dei beni) imposti dal patto di stabilità. Il primo obiettivo per ciascun ente territoriale o locale è la scelta della tipologia di operazione che meglio può consentire la valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare”.

“Il progetto – ha concluso Ferrari – è stato ideato e strutturato partendo dalla consapevolezza che ogni Comune fa storia a sé e come tale, in materia di patrimonio immobiliare, avrà necessariamente esigenze proprie e una situazione di partenza specifica. Si è pertanto cercato di costruire una piattaforma informatica che consenta alle singole amministrazioni di reperirvi dati, informazioni e materiale in relazione alle varie possibili aree di interesse”

Copyright © - Riproduzione riservata
Obiettivo Patrimonio: ANCI ed IFEL insieme per un supporto tecnico ai Comuni Edilone.it