Nuove norme sui dati catastali in via telematica | Edilone.it

Nuove norme sui dati catastali in via telematica

wpid-AgenziaEntrate.jpg
image_pdf

Dal 31 dicembre 2006 i dati catastali devono essere resi disponibili via telematica per gli Enti territoriali, a seguito dell’emanata Circolare n. 7 del 15 dicembre, che definisce, in via provvisoria, le modalità d’utilizzo dei dati suddetti per comuni, province e regioni, per il perseguimento della cooperazione ed interoperabilità tra le pubbliche amministrazioni stabilita all’art. 37, comma 54 del decreto legge n. 223/2006, a sua volta attuativo del comma 7-bis, art. 59, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82; è inoltre stabilito che i costi per gli enti pubblici devono essere unicamente quelli di connessione.

Nel citato art. 59, comma 7-bis, del d. lgs. n. 82/2005, è altresì prevista l’emanazione di un decreto del Direttore dell’Agenzia del Territorio, di concerto con il Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali delle pubbliche amministrazioni e in coerenza con le disposizioni che disciplinano il ‘Sistema pubblico di connettività’, con il quale siano stabilite le regole tecnico-economiche per l’utilizzo, in via telematica, dei dati catastali, da parte dei sistemi informatici di altre amministrazioni pubbliche.

In tal modo, l’Agenzia del Territorio ha stabilito le procedure attuative, le tipologie e termini per la trasmissione telematica ai comuni delle dichiarazioni di variazione e di nuova costruzione e le relative modalità di interscambio, applicabili fino all’attivazione del modello unico digitale per l’edilizia.

A seguito degli indirizzi normativi emanati, l’Agenzia ha quindi predisposto un sistema d’Interscambio, tra i propri sistemi informatici e quelli delle altre pubbliche amministrazioni, per assicurare loro la disponibilità della base dei dati catastali per lo svolgimento dei rispettivi compiti istituzionali. La circolazione e l’uso di tali dati, attraverso la rete telematica, agli enti territoriali, mira a rendere più dinamico l’utilizzo dell’informazione catastale nell’ambito delle attività di pianificazione e gestione del territorio di competenza dei vari enti e nell’ottica del più ampio quadro del processo di decentramento catastale.

Per i comuni e le comunità montane che potrebbero, ad oggi, essere sprovvisti di un’infrastruttura tecnologica adeguata, l’Agenzia del Territorio ha istituito un apposito canale denominato ‘Portale per i Comuni’, accessibile dal sito internet www.agenziaterritorio.gov.it.

La circolare del 7 dicembre dell’Agenzia delle Entrate ed altre informazioni sull’argomento, sono disponibili all’indirizzo già indicato www.agenziaterritorio.gov.it.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuove norme sui dati catastali in via telematica Edilone.it