Nomisma: tenuta del mercato immobiliare nel 2007 | Edilone.it

Nomisma: tenuta del mercato immobiliare nel 2007

wpid-Nomisma.jpg
image_pdf

Secondo Nomisma, il mercato immobiliare rallenta, ma non cede. Nel primo rapporto 2007, la società di studi e consulenza in materia economica, stima una crescita media dei prezzi anche quest’anno del 3,5% e addirittura una piccola ripresa nel 2008 (+3,8%). Il rallentamento potrebbe essere più evidente nelle grandi città (dove la crescita dei prezzi potrebbe fermarsi al 2,6%), ma più forte potrebbe essere anche la ripresa nel 2008 (+4,3%).

Il 2006 si è rivelato inoltre un anno ancora vivace, soprattutto per le città di media grandezza dove, per un’abitazione il prezzo è salito tra il 6,2% (per il nuovo) e il 6,9% (per l’usato). Più contenuti gli incrementi per immobili per l’impresa (+5,6% uffici, +5,7% negozi e +6,1% capannoni industriali). Il ruolo giocato dai mutui a sostegno del settore resta fondamentale: il numero di finanziamenti concessi alle famiglie per l’acquisto di un’abitazione ha oltrepassato, nel 2006 le 500 mila unità (+4,4%).

Il ricorso al credito in relazione alle compravendite stipulate appare di conseguenza maggiore che in passato (circa il 58% delle compravendite risulta sostenuto dall’accensione di un mutuo), considerata la minore velocità di crescita dei volumi scambiati rispetto al monte mutui erogato.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nomisma: tenuta del mercato immobiliare nel 2007 Edilone.it